Riolo Terme. Alla Cantina Antica Grotta, Martino Savorani presenta il suo libro ‘I demoni delle campagne’.

Riolo Terme. Alla Cantina Antica Grotta, Martino Savorani presenta il suo libro ‘I demoni delle campagne’.
libri

RIOLO TERME. I demoni delle campagne approdano alle Cantine Antica Grotta di Riolo Terme. Fra calici di vino e pozioni sconosciute, l’atmosfera impregnata di un passato misterioso e forse oscuro delle Cantine è l’ideale per raccontarvi le storie dell’orrore di Martino Savorani.

Per l’occasione lo chef delle Cantine Antica Grotta ha studiato un menù ad hoc (vedi pdf allegato), disponibile esclusivamente nella serata del 31 agosto.

Tre racconti dell’orrore nati nelle campagne e nelle montagne di una Romagna notturna e misteriosa: grotte, casolari, capanni in cui il male si muove a proprio agio, favorito dalla notte e dall’atmosfera idilliaca. Gli abitanti di questi luoghi, ancora legati ad antichi riti, credenze e tradizioni, fronteggiano una presenza malvagia che assume le sembianze di un morto vivente, un vampiro e un’oscura entità, in una lotta in cui in ballo c’è la loro vita e quella delle persone che amano.

1. La notte dell’Orrore a Casàz – Quando Samuele e Michael decidono di partecipare alla notte dell’Orrore a Casàz – un evento tradizionale di cui stranamente non c’è traccia su internet – non sanno che quella notte cambierà per sempre le loro vite. Durante la notte dell’Orrore a Casàz, la gente del paese si ritrova in un vecchio fienile per raccontarsi alcuni fatti inspiegabili di cui sono stati testimoni. I due amici sono indecisi se credere a quelle storie allucinanti o ritenere completamente pazzo chi le racconta, finché qualcosa va storto. Allora non c’è più tempo per riflettere, inizia la lotta per la sopravvivenza. 2. Il vampiro della Ca’ Vècia – Un gruppo di amici trascorre la notte di San Silvestro in una baita di montagna. Passata la mezzanotte, uno di loro comincia a raccontare una vecchia storia: in un paese dell’Appennino, raggiunto solo da una strada che muore in bocca al paese, arriva una straniera. La ragazza, in fin di vita, viene accolta nella Ca’ Vècia da una coppia di anziani senza figli. Ma quella che di giorno è un’amabile ragazza, di notte diventa il loro peggior incubo. 3. Caccia all’Uomo Nero – L’Uomo Nero è una maledizione che si abbatte sulla città di Sione a cicli irregolari, impossibili da prevedere, e miete 9 vittime: bambini che scompaiono e vengono ritrovati senza vita. Quando scompare suo figlio, Leonardo decide di andare sulle colline e metter fine una volta per tutte alla maledizione. Al suo fianco Costa e Paolone, anche loro preoccupati per la sorte dei loro figli scomparsi. Tre uomini cominciano la battuta di caccia più importante della loro vita.

L’autore. Martino Savorani nasce a Castel San Pietro Terme il 6 dicembre del 1983. Lettore accanito, amante del cinema d’autore e del buon vecchio rock, a 14 anni scopre l’horror per non mollarlo più. Ha paura delle case vuote, dei cani di grossa taglia e di certe persone senza guinzaglio. Appassionato del lato oscuro e innamorato dell’eterna lotta tra il Bene e il Male, quando scrive tiene i piedi ben ancorati a terra. Ed è nella sua terra, la Romagna, che si materializzano gli incubi de I demoni delle campagne.

Martino lavora, vive e scrive da qualche parte fra Borgo Rivola e Faenza. I demoni delle campagne (Epika Edizioni, Bologna 2015) è il suo secondo libro.

Ti potrebbe interessare anche...