Cesena. La giunta comunale vara il piano per l’ultima parte dell’anno. Tra le priorità il bilancio, piano strutturale, cantieri e sostegno alle nuove imprese.

Cesena. La giunta comunale vara il piano per l’ultima parte dell’anno. Tra le priorità il bilancio, piano strutturale, cantieri e sostegno alle nuove imprese.
cesena-centro-beta-comune

CESENA. Molta carne al fuoco per l’Amministrazione comunale di Cesena dopo la pausa estiva. In vista della ripresa dei lavori, Sindaco e Assessori hanno definito il programma dell’attività amministrativa nell’ultima parte dell’anno e ora lo condividono con il Consiglio comunale, con una lettera inviata a tutti i consiglieri.

Fra le prime incombenze indicate dalla Giunta, c’è l’avvio in tempi brevi del percorso per la predisposizione del bilancio 2016, ma i prossimi mesi saranno determinanti anche per la gestione di alcuni servizi pubblici, con le gare per la distribuzione del gas e della gestione dei rifiuti.

Sul fronte dei servizi sociali i principali interventi si concentreranno sui temi della povertà e del lavoro, mentre sul versante scolastico si porteranno avanti progetti di rete legati all’educazione alimentare, alla multiculturalità, alla legalità, del contrasto alle dipendenze

Fra gli impegni più imminenti relativi alla cultura, la definizione del progetto di riqualificazione per Casa Bufalini, la revisione degli orari della Biblioteca Malatestiana, la predisposizione del programma di iniziative per il 550° anniversario della morte di Malatesta Novello, l’avvio del percorso per restituire il Ridotto del teatro alla vita culturale.

L’agenda dell’Assessorato all’Innovazione e Sviluppo prevede già nelle prossime settimane la definizione di iniziative natalizie a sostegno del commercio e la pubblicazione dei nuovi bandi per il sostegno alle nuove imprese, mentre si profilano novità importanti anche per CesenaLab.

Sul fronte della qualificazione urbanistica, oltre al completamento delle procedure per la variante legata al cantiere del Sacro Cuore e della Variante di Salvaguardia, si guarda già all’avvio del percorso partecipato per il nuovo Piano Strutturale Comunale.

L’autunno, inoltre, vedrà l’avvio della raccolta porta a porta anche nel quartiere Al Mare e porterà la consegna di due importanti cantieri: quello di piazza della Libertà (per la parte relativa alle indagini archeologiche) e quello della riqualificazione della via Emilia. E proprio in vista di ciò l’Amministrazione organizzerà incontri con residenti e attività delle zone interessate ai due interventi, nel solco di un metodo di confronto che si svilupperà anche su altri temi, come ad esempio sul progetto di videosorveglianza diffusa e sulle linee di indirizzo dello sport a Cesena.

Di seguito il testo integrale della lettera inviata ai Consiglieri comunali. 

Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha predisposto lo schema di Piano-Programma che accompagnerà l’impegno dell’Amministrazione sino alla fine del 2015.

Consapevoli di come le tensioni economiche e sociali cresciute ed accumulatesi durante questi infiniti anni di crisi siano ancora ben presenti anche a Cesena, abbiamo – così come lo scorso anno – fatto il punto sugli impegni amministrativi che ci aspettano nei prossimi mesi. Inoltre, abbiamo abbozzato i nuovi progetti per la città in grado, a nostro avviso, di continuare a rafforzare quella “Cesena, comunità che non si ferma” alla quale tutti ambiamo. Una consapevolezza, questa, che fa parte della tradizione del nostro territorio e di tutte le realtà economiche, associative, di volontariato che ne fanno parte.

E poiché per non fermarsi occorre camminare insieme, a tutte queste realtà continueremo a rivolgerci anche nel corso dei prossimi mesi, per individuare assieme le strade migliori per garantire quella coesione sociale che, da sempre, ci caratterizza ma che purtroppo continua ad essere messa a dura prova dall’insicurezza sociale diffusasi in questi anni, che ha anche prodotto il dilagare di incertezze, dubbi, timori.

Abbiamo l’ambizione di continuare a contenere la ricaduta negativa di questo stato di cose, facendo leva innanzitutto sulle tante e straordinarie energie positive che scaturiscono ogni giorno dalle nostre famiglie, dal volontariato, dal sistema d’impresa e che in questi anni hanno sintetizzato al meglio i momenti di maggior crescita positiva della nostra comunità.

Per affrontare al meglio anche i prossimi passaggi, sarà fondamentale che il Consiglio comunale sappia valorizzarsi quale luogo della massima espressione politica dei cesenati. E ciò garantendo dialogo, confronto, dialettica, dialogo, per giungere – come in questi mesi è accaduto spesso – all’individuazione di punti di incontro importanti, basati sui comuni denominatore valoriali che dovrebbero caratterizzare chi ha passione politica.

Per parte propria, la Giunta proverà a declinare questi comuni elementi valoriali all’interno del Piano-Programma dei prossimi mesi, che riteniamo doveroso condividere in primis con i Consiglieri comunali.

Bilancio ed Equità

Nelle prossime settimane il lavoro si concentrerà sulla predisposizione della bozza di bilancio 2016, all’interno della quale inserire le riflessioni sulla fiscalità locale avviate nei giorni scorsi, in vista degli importanti cambiamenti confermati, anche nei giorni scorsi, dal Presidente del Consiglio. Se il Governo intraprenderà con decisione la strada della razionalizzazione, per ridurre la tassazione a carico dei cittadini, noi saremo all’altezza della sfida, pronti a confermare la qualità dei nostri servizi alle persone ed alle famiglie – mai ridimensionati dal 2009 ed anzi rafforzati, per rispondere alle nuove esigenze ed alle paure che hanno caratterizzato questi anni di crisi economica – ed a garantire ai cesenati una tassazione equa e, se possibile, ridimensionata.

Ma i prossimi saranno anche mesi importanti sul versante di alcuni servizi pubblici: per quanto riguarda la distribuzione del gas, l’Autorità nazionale ha già ricevuto tutta la documentazione relativa alla gara del nostro territorio (siamo stati i primi in Italia a presentarla), e si attende il via libera per la pubblicazione; sui rifiuti, si avvieranno a tappe forzate le procedure di gara per i Comuni della nostra Provincia (tra i quali Cesena e quasi tutti quelli del nostro territorio) che hanno optato per questo sistema. Ricordiamo che la gara verrà svolta insieme al bacino di Ravenna.

Proseguirà inoltre l’attività amministrativa per espletare le procedure relative alla nuova concessione del compendio dell’Ippodromo, in scadenza il prossimo 31 dicembre.

In relazione al “Novello”, verranno completati gli adempimenti necessari a costituire, nell’arco di un paio di mesi, il fondo immobiliare grazie al quale si potrà finalmente avviare il percorso di costruzione di 320 appartamenti di social housing, indispensabili per ridurre quella emergenza abitativa che caratterizza, purtroppo, ormai tutt’Italia. Infine, per realizzare le condizioni necessarie al rilancio del quartiere fieristico di Pievesestina, il Consiglio comunale affronterà il tema di alcune modifiche statutarie di Cesena Fiera S.p.A.

Servizi per le persone

I Servizi sociali potranno far leva sul forte percorso di condivisione costruito con il mondo del volontariato e gli operatori del sociale, con l’obiettivo di consolidare tutti gli interventi in essere e di rispondere ai bisogni emergenti determinati dalla crisi attuale. L’impegno dei prossimi mesi sarà quindi articolato in cinque aree di intervento: lavoro, povertà, bambini e famiglie, anziani, persone con disabilità. In considerazione dei nuovi bisogni che la città manifesta, i progetti del 2015 riguarderanno, innanzitutto, la povertà ed il lavoro, al fine di ampliare le opportunità di re-inserimento di chi è al momento disoccupato o inoccupato. I già in essere percorsi di inclusione al lavoro, infatti, potranno essere ampliati attraverso una progettazione comune, più strutturata e continuativa, fra i servizi sociali, la formazione professionale e gli enti ad essa collegati sia pubblici che privati (così come indicato anche dagli ultimi interventi normativi regionali), così da implementare nuovi strumenti e coinvolgere un maggior numero di persone in difficoltà.

Per quanto riguarda i servizi scolastici, l’inaugurazione della nuova sede del Centro di Documentazione Educativa, prevista a settembre, costituirà occasione per definire e portare a compimento con le scuole e le famiglie alcuni progetti di rete coordinati e organizzati dall’Amministrazione comunale. In particolare, il dialogo con il mondo della scuola, gli studenti e i genitori verterà su alcune tematiche di particolare attualità: alimentazione corretta e dieta bio-mediterranea, multiculturalità, legalità, contrasto all’uso di sostanze stupefacenti e al gioco d’azzardo.

Relativamente al tema delle sedi degli istituti superiori, pur trattandosi di una tematica di esclusiva competenza dell’Amministrazione provinciale, il Comune conferma la piena disponibilità a mettersi a disposizione, se ciò dovesse essere ritenuto utile dalle scuole e dagli altri enti interessati.

Cultura e Promozione

Nelle prossime settimane, il gruppo di lavoro incaricato sarà impegnato a produrre la bozza di progetto per il riutilizzo a fini culturali del “Ridotto” del teatro Bonci. L’obiettivo è quello di definire il progetto di recupero di un grande contenitore culturale come il Ridotto – atteso da molti lustri -, dopo la fase di confronto con la città ed i gruppi consiliari, entro la fine di ottobre.

A settembre entrerà nel vivo la collaborazione con la Cineteca di Bologna per la valorizzazione del Centro Cinema Città di Cesena. In virtù della convenzione sottoscritta, alcuni operatori della cineteca presteranno il loro supporto operativo (direttamente a Cesena), affinché possano essere concretizzati gli interventi previsti, a partire dal riordino e dalla catalogazione dei materiali.

Settembre sarà anche il mese nel quale saremo impegnati nella definizione del progetto per la riqualificazione di Palazzo Bufalini, perché la Regione possa, entro il mese di ottobre, verificare la strategia e la coerenza con il POR e con l’Asse 6. Entro dicembre il crono programma prevede la firma di un accordo quadro fra Regione e Comune per l’attuazione del progetto.

Si sta lavorando affinché nella seconda metà di settembre vi siano le condizioni per l’ampliamento dell’orario della Biblioteca Malatestiana, in particolare prevedendo l’apertura 7 giorni su 7 (saremmo l’unica biblioteca in Romagna a garantirlo) e cercando di armonizzare gli orari della sezione antica con quelli della sezione moderna.

Si lavorerà inoltre alla creazione di un calendario di eventi per le celebrazione del 550° anniversario (20 novembre 2015) della morte di Novello Malatesta. In quell’occasione verranno inaugurati i lavori in corso di svolgimento in queste settimane ed i nuovi allestimenti attraverso i quali si vuole sempre più rafforzare la valenza turistica della sezione antica della Biblioteca Malatestiana, conservandone naturalmente la ricchezza culturale.

Sullo sport, si lavorerà alla definizione di linee di indirizzo, coerenti con la riforma della legge regionale sullo sport, da portare alla discussione del Consiglio comunale entro il mese di ottobre.

Innovazione e Sviluppo

Durante le prossime settimane verrà concordato e definito un programma di iniziative per il Natale, a sostegno del commercio cittadino. E ciò con l’obiettivo di inserire con forza tutta la nostra città in quel circuito di attrazione turistico-commerciale che da alcuni anni mobilita moltissime persone. A settembre verranno pubblicati i bandi per il sostegno alle nuove imprese e per la no tax area, articolati su una nuova scaletta temporale che consentirà di tener conto anche delle imprese fondate negli ultimi mesi del 2014 che, in alcuni casi, non avevano fatto in tempo a formalizzare le propria domanda di partecipazione.  Gli ultimi mesi del 2015 vedranno una evoluzione del progetto Cesenalab, prevedendo una riconfigurazione che possa consentirne, in prospettiva, la sostenibilità economica tramite acquisizione di quote di minoranza delle start-up incubate e la realizzazione di una serie di iniziative in stretta collaborazione con le imprese del territorio. Sull’Università, dopo l’insediamento del nuovo Rettore (che avverrà nel mese di ottobre), si lavorerà per realizzare una iniziativa pubblica dedicata allo sviluppo del Campus universitario cesenate.

Qualificazione Urbana

Nelle prossime settimane andrà a completarsi l’istruttoria sulla richiesta di variante al permesso in deroga del 2008 sul cantiere del Sacro Cuore. Proseguirà inoltre il lavoro intorno alla parte ripubblicata della Variante di Salvaguardia e, auspicando che per fine ottobre siano pervenute le osservazioni della Provincia, è prevedibile arrivare ad una sua conclusione entro le prime settimane del 2016. Conclusa la Variante di Salvaguardia, inizierà il percorso partecipato delle conferenze di pianificazione del PSC preliminari all’adozione, da parte del Consiglio comunale, del nuovo Piano Strutturale Comunale. Confermiamo la volontà di dotarci contemporaneamente sia del PSC che del RUE.

Lavori pubblici

Nelle prossime settimane andranno a concludersi alcuni cantieri aperti, in modo particolare quelli relativi al sistema della formazione (scuola di Borello, materna San Vittore, Agraria, Tecnopolo) ed alla riqualificazione del centro storico (via Fantaguzzi-via Albizzi). All’indomani della conclusione di Saporìe, verrà consegnato il cantiere di Piazza della Libertà, per il primo stralcio relativo alla sorveglianza archeologica. Parallelamente, si avvierà un Piano di diffusa manutenzione del centro storico.​A settembre, inoltre, prenderanno il via i lavori di riqualificazione della via Emilia Ponente.

Proseguirà anche l’attività di progettazione, in particolare portando a compimento la progettazione definitiva sia del sistema delle tre piazze davanti alla Malatestiana, sia di Palazzo Bufalini.

Sostenibilità ambientale ed Europa

Gli ultimi mesi sono stati caratterizzati da un intenso lavoro di progettazione finalizzata al reperimento di fondi europei e nelle prossime settimane saranno resi noti gli esiti della partecipazione ai bandi, sui quali puntiamo molto per proseguire nella riqualificazione di Cesena.  Ma al tempo stesso, non appena verranno pubblicati gli avvisi, saranno predisposti i progetti per partecipare agli assi di finanziamento del POR-FESR 2014-2020.

Sul lato delle politiche ambientali, a novembre verrà esteso il sistema di raccolta porta a porta dei rifiuti al quartiere Al Mare, mentre entro ottobre si installeranno le Case dell’Acqua a Ronta e Calisese. Prenderanno inoltre avvio alcune attività educativo-formative sulla sostenibilità ambientale in diverse scuole elementari, medie e sedi universitarie.

Partecipazione e Progettazione

Resta forte la volontà di prevedere costanti momenti di confronto diretto con la città su scelte e progetti che riguardano la nostra comunità. Ciò vale per il bilancio di previsione 2016, naturalmente, ma anche per singoli progetti specifici, quali il nuovo utilizzo del Ridotto del Bonci e la definizione delle linee di indirizzo per lo sport. Allo stesso modo, in occasione dell’avvio di cantieri, verranno organizzati incontri con i cittadini e le imprese che insistono sulle aree interzato dagli interventi: è il caso quindi dei residenti e delle attività della Valdoca, per quanto riguarda piazza della Libertà e della via Emilia Ponente, ma anche di ognuna delle frazioni della città coinvolte da interventi programmati. Ogni iniziativa si svolgerà, naturalmente, grazie all’impegno dei Consigli di Quartiere appena rinnovati e già all’opera. Inoltre il mondo della scuola cesenate sarà coinvolto in momenti continui di confronto, a partire dai temi della legalità, della tossicodipendenza, del gioco d’azzardo. Avverrà coinvolgendo sia le scuole medie inferiori che quelle superiori, nell’ambito di un percorso di dialogo con le migliori professionalità presenti nel nostro territorio provinciale. Prenderà infine il via il percorso di condivisione del progetto del sistema di videosorveglianza grazie al quale – quartiere per quartiere, insieme a rappresentanti delle forze dell’ordine – ci si confronterà con ogni cesenate sui dettagli di un’opera grazie alla quale la nostra città sarà più sicura e controllata.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...