Santarcangelo. Indagine di mercato per la gestione delle fiere e di altre manifestazioni: due le offerte per San Michele e San Martino, una per il mercatino di antiquariato.

Santarcangelo. Indagine di mercato per la gestione delle fiere e di altre manifestazioni: due le offerte per San Michele e San Martino, una per il mercatino di antiquariato.
La Fiera di San martino a Santarcangelo. Immagine di repertorio.

SANTARCANGELO. Alla scadenza del termine fissato per il 31 agosto, sono due le società che hanno risposto all’indagine di mercato promossa dall’Amministrazione comunale di Santarcangelo per affidare la progettazione e l’organizzazione delle fiere autunnali per il triennio 2016/2018. Soltanto un’offerta è invece giunta per la gestione del mercatino di antiquariato, mentre nessuno ha partecipato al bando per la gestione e l’organizzazione di Balconi Fioriti.

Come si ricorderà, nel luglio scorso il Comune di Santarcangelo aveva avviato un procedura d’indagine per affidare la progettazione e l’organizzazione delle fiere autunnali, della festa dei Balconi fioriti e del mercatino di antiquariato ‘La Casa del Tempo’ per il triennio 2016/2018, da effettuarsi con più gare e non con un’assegnazione unitaria per favorire anche le imprese giovani e definire al contempo una serie di indirizzi per la gestione delle fiere e dei mercati che caratterizzano la città di Santarcangelo.

Oltre ad indicare il periodo di svolgimento, l’ampiezza e l’individuazione dell’area interessata, i bandi prevedevano anche il numero dei posteggi disponibili per ogni singola manifestazione, nonché quelli riservati alle diverse tipologie di prodotti (commercializzazione di generi vari, prodotti specializzati, artigianato, ecc.). Un’altra caratteristica comune ai tre bandi riguardava la richiesta di coinvolgimento delle diverse associazioni, delle scuole e delle altre istituzioni cittadine presenti sul territorio.

Infine, i bandi contenevano specifiche indicazioni in merito agli eventi e alle iniziative collaterali alle diverse fiere e mercati dal momento che gli stessi, oltre ad avere una notevole importanza per l’economia cittadina, costituiscono un insostituibile veicolo di promozione della città anche dal punto di vista turistico. Per questi motivi gli aggiudicatari sono chiamati a realizzare e gestire una serie di eventi per i quali dovranno mettere a disposizione un fondo annuo destinato appunto a iniziative culturali, recupero delle tradizioni, attenzione al mondo scolastico e associativo, ecc.

La commissione di gara che dovrà esaminare le proposte si riunirà nelle prossime settimane, mentre per quanto riguarda il bando relativo a Balconi Fioriti, andato deserto, l’Amministrazione comunale valuterà nei prossimi giorni la procedura da seguire per arrivare all’affidamento entro il 31 dicembre.

 

Ti potrebbe interessare anche...