Faenza. Sei ceramisti russi in città per un periodo di formazione artistica e culturale. Occasione per visitare e conoscere il territorio.

Faenza. Sei ceramisti russi in città per un periodo di formazione artistica e culturale. Occasione per visitare e conoscere il territorio.
Ceramica di Faenza, foto di repertorio

FAENZA. Dalla collaborazione fra il centro linguistico Extra Class Italia, il Gruppo Marketing Territoriale ‘GMT Romagna’, l’Ente Ceramica e il Comune di Faenza, è nato un progetto di formazione artistica e culturale che porterà in questi giorni sei ceramisti russi a Faenza.

La delegazione russa, presieduta da Poverin Aleksandr, docente dell’Università statale di Arte e Cultura di Mosca, e composta inoltre da Poverina Galina, Egorov Igor, Stepchenkova Natalia, Trukhin Vladimir e Trukhina Olga, è arrivata a Faenza oggi – venerdì 4 settembre – per iniziare un periodo di perfezionamento professionale in due botteghe faentine, che si concluderà domenica 13 settembre.

Presso la Bottega ceramica di Gino Geminiani verranno organizzati corsi di tornio e decoro tradizionale faentino, mentre presso la Bottega Vignoli, fresca del successo ottenuto ad Argillà in Francia, verrà seguito un corso di tradizione decorativa ceramica del Rinascimento.

I corsi saranno supportati da interpreti collaboratori di Extra Class Italia (Marina Koop, Alena Halakhava), che seguiranno la delegazione anche durante le altre attività ‘extra’, come ad esempio la serata di benvenuto a Tredozio (sabato 5 settembre), sede di Extra Class Italia, dove è prevista la lettura di poesie di Monica Guerra dedicate alla Romagna, accompagnamento musicale, proiezione di fotografie del territorio romagnolo e degustazione di prodotti locali. Alcuni dei ceramisti russi seguiranno anche un mini corso intensivo di lingua italiana, tenuto da Mirella Pederzoli per Extra Class Italia.

Il soggiorno sarà arricchito con altri percorsi enogastronomici e culturali alla scoperta delle eccellenze del territorio romagnolo: non mancheranno una visita al MIC e ad altri musei pubblici e privati del faentino, botteghe di ceramica e istituti d’arte, degustazioni di prodotti del territorio.

Saranno inoltre effettuate escursioni a Brisighella, Tredozio e Ravenna.

Oggi – venerdì 4 settembre – alle ore 19.00 la delegazione sarà ricevuta a Palazzo Manfredi dal vice sindaco e assessore alla cultura Massimo Isola.

Il progetto artistico e culturale ha suscitato l’interesse anche della direttrice del Centro Studi dell’Hermitage di San Pietroburgo, Sofia Vladimirovna Kudryavtseva, che giungerà a Faenza lunedì 7 settembre prossimo, per vedere di persona la realizzazione delle attività e valutare eventuali forme di collaborazione.

Ti potrebbe interessare anche...