Massa Lombarda. Gli ospiti della casa protetta ‘Geminiani’ accolti alla Sagra delle Sfogline con un nuovo menù dedicato.

Massa Lombarda. Gli ospiti della casa protetta ‘Geminiani’ accolti alla Sagra delle Sfogline con un nuovo menù dedicato.
Visita alla Sagra delle sfogline

MASSA LOMBARDA. Continuo e costante il monitoraggio, da parte dell’Amministrazione comunale di Massa Lombarda, del passaggio di gestione della casa protetta ‘Manuela Geminiani’. Recentemente, unitamente al gruppo di lavoro formato dall’Amministrazione comunale, dal Comitato famigliari ospiti, dalla coordinatrice di struttura e dal consorzio ‘Le Ali’, è stato predisposto unitamente alla ditta Sodexo il menù che accompagnerà gli ospiti fino all’autunno.

Grande disponibilità della Sodexo che, nella persona di Riccardo Sollazzi ha trascorso la mattinata insieme al gruppo per confrontare, discutere e valutare le pietanze presentate, anche e soprattutto nell’ottica di una proposta di qualità.

Nei mesi scorsi il Comitato famigliari si è recato diverse volte in struttura per assaggiare le pietanze proposte. Queste ‘verifiche’ hanno permesso di strutturare al meglio il menù di questo periodo che deve, sempre e comunque, tener conto del giusto equilibrio di grassi, proteine e carboidrati.

Le pietanze vengono prodotte all’interno della struttura di Massa Lombarda. Infatti, al piano inferiore della struttura è situata la cucina di produzione dove la Sodexo cucina i pasti non solo per gli ospiti della casa protetta, ma anche per tutti i servizi educativi di Massa Lombarda.

‘Avere il centro di produzione all’interno della struttura e all’interno del territorio di Massa Lombarda è sicuramente un valore aggiunto – ha dichiarato il vice sindaco Carolina Ghiselli, con delega alle Politiche Sociali -. È tutto migliorabile, ma bisogna considerare il particolare gusto degli anziani, che con l’età cambia. Il menù mi sembra ben strutturato e vario, ma sicuramente qualche miglioria va apportata, utilizzando anche i preziosi consigli del neo costituito Comitato dei famigliari’.

‘Per l’Amministrazione – ha concluso il vice sindaco – sono validi e costruttivi anche i consigli, suggerimenti e osservazioni di tutti i famigliari che seguono i loro cari nella struttura. Bisogna, però, cercare di proporsi nell’ottica di suggerimenti oggettivi e non soggettivi, per poter effettivamente operare affinché la struttura mantenga inalterato il livello di qualità raggiunto negli anni’.

Recentemente, in occasione della trentesima Sagra delle sfogline, gli anziani sono stati inoltre ospiti della Pro Loco nello stand gastronomico della festa. La serata è stata piacevole e molto gradita sia dagli anziani, sia dai parenti che li accompagnavano. Gli ospiti della casa protetta erano seguiti dalle operatrici della struttura e dalla coordinatrice Marika Emiliani; presenti anche il vice sindaco Carolina Ghiselli e l’arciprete di Massa Lombarda Don Pietro Marchetti.

‘Gustare un ottimo piatto di tagliatelle e garganelli al ragù preparati dalle mani esperte delle signore volontarie è stata una vera e propria occasione speciale – ha sottolineato il vice sindaco -. L’ospitalità unica, messa in campo per l’occasione dalla Pro Loco e in particolare dal suo neo presidente Antonio Falzoni, ha dato l’opportunità agli anziani di passare una serata diversa ritrovandosi nei ‘sapori’ e nei ‘ricordi’ che anche solo un piatto di tagliatelle può suscitare. Tutto ciò a dimostrare quanto il grande impegno dei volontari che ruotano attorno alle tante attività proposte al territorio è, per l’Amministrazione comunale, una grande ricchezza; in particolare, le associazioni di volontariato che quotidianamente si impegnano all’interno della ‘Manuela Geminiani’ (Auser, Pro Loco, Scout, Udi) rappresentano per noi un valore aggiunto, una preziosa risorsa’.

Ti potrebbe interessare anche...