Ravenna. A Bruxelles anche gli agricoltori romagnoli di Legacoop Romagna per protestare contro l’embargo alla Russia.

Ravenna. A Bruxelles anche gli agricoltori romagnoli di Legacoop Romagna per protestare contro l’embargo alla Russia.
Agricoltori Romagna protesta Bruxelles

RAVENNA.  Una delegazione di Legacoop Romagna ha partecipato alla manifestazione indetta a Bruxelles da Copa-Cogeca per protestare contro l’embargo sull’esportazione dei prodotti agricoli europei in Russia.

Davanti alle sedi dell’Unione Europea sono sfilati ieri più di seimila agricoltori provenienti da tutti i Paesi membri. ‘A essere terribilmente colpito dalle sanzioni contro Putin – spiega il responsabile agroalimentare di Legacoop Romagna, Stefano Patrizi – è tutto il settore agricolo. La protesta in particolare è per i comparti ortofrutticolo, lattiero-caseario, e delle carni suini e bovine’.

Gli agricoltori e le loro famiglie hanno chiesto misure immediate di sostegno alle produzioni e misure strutturali contro la volatilità dei prezzi, per una concorrenza equa per gli agricoltori, per maggiore promozione e ricerca e sviluppo, nonché maggiore protezione dei consumatori da pratiche ingannevoli.

A margine della manifestazione si è svolto anche un incontro tra il Ministro Martina e una delegazione di Agrinsieme. ‘Abbiamo ribadito lo stato di gravissima difficoltà dei settori in questione e l’esigenza di avere una risposta europea sostanziale e immediata’, dice Patrizi.

Nella stessa giornata si è tenuto il Consiglio straordinario UE dell’agricoltura che ha annunciato un pacchetto di aiuti per il settore latte di 500 milioni di euro.

 

Ti potrebbe interessare anche...