Ravenna. Ravenna per Dante. Il sindaco Matteucci consegnerà il Lauro Dantesco ad honorem a Maria Cristina Mazzavillani Muti, ideatrice, curatrice e presidente di Ravenna Festival.

Ravenna. Ravenna per Dante. Il sindaco Matteucci consegnerà il Lauro Dantesco ad honorem a Maria Cristina Mazzavillani Muti, ideatrice, curatrice e presidente di Ravenna Festival.
Maria Cristina Mazzavillani Muti

RAVENNA. Venerdì sera in occasione della lettura in lingua basca della Divina Commedia in San Francesco per la rassegna ‘La Divina Commedia nel mondo’

Venerdì alle 21 nella basilica di San Francesco, in occasione del primo appuntamento della rassegna ‘La Divina Commedia nel mondo‘, il sindaco Fabrizio Matteucci consegnerà il Lauro Dantesco  ad honorem a Maria Cristina Mazzavillani Muti, ideatrice, curatrice e presidente di Ravenna Festival.

Il Lauro Dantesco è un riconoscimento speciale, dedicato a coloro che con particolare e generoso impegno operano nel nome di Dante. In particolare si premia la capacità di rendere vivo il lascito dantesco e di favorirne la conoscenza e la trasmissione.

Le motivazioni del riconoscimento a Cristina Mazzavillani Muti riguardano il prezioso contributo dato da Ravenna Festival alla divulgazione dantesca sul piano internazionale con il programma dedicato a Dante: Amor che move il sole e l’altre stelle.

Il merito speciale di Cristina Muti – afferma il sindaco Matteucciè l’aver dato nuova vita al lascito dantesco aprendo nuove strade stilistiche: vuoi con  l’incursione nei linguaggi artistici contemporanei, vuoi con la commistione di diversi generi, o con l’interpretazione rigorosa della musica al tempo di Dante’.

L’edizione 2015 di Ravenna Festival è stata infatti dedicata a Dante Alighieri, nei 750 anni dalla nascita, incipit di un percorso della durata di sette anni, che si concluderà nel 2021, settimo centenario della morte del Poeta avvenuta a Ravenna, che ne custodisce gelosamente le spoglie mortali e ne coltiva amorevolmente l’immortale memoria.

Tappe di questo percorso saranno altrettanti lavori e progetti commissionati dal festival ad artisti che operano nei diversi linguaggi della creazione contemporanea, assecondando la natura multidisciplinare della manifestazione.

Domenica 20 settembre, alle 21 nella basilica di San Francesco il prefetto Francesco Russo conferirà il Lauro Dantesco al maestro Nicola Piovani  e ai compositori Adriano Guarnieri e Daniele  Lombardi.

Ti potrebbe interessare anche...