Cesena. Sicurezza. Il potenziamento dei servizi di vigilanza estiva ha prodotto positivi risultati. Il sindaco Lucchi li sottolinea.

Cesena. Sicurezza. Il potenziamento dei servizi di vigilanza estiva ha prodotto positivi risultati. Il sindaco Lucchi li sottolinea.
sicurezza

CESENA. E’ stata inviata alla Prefettura la relazione circa il potenziamento dei servizi di vigilanza estiva. A riferirne gli esiti ai Consiglieri comunali è il Sindaco Paolo Lucchi, tramite una lettera dove vengono riportati tutti i controlli eseguiti per migliorare la sicurezza sulle strade e non solo.

Tra gli effetti immediati di questi controlli vi sono la denuncia di 16 persone e la registrazione di 8 denunce per furto. E’ stato inoltre potenziato il turno notturno di vigilanza, dalle 19 fino alle 2, come sollecitato dal Consiglio comunale di Cesena  tramite la Mozione sulla sicurezza.

Nella stessa lettera il Sindaco ha fornito anche aggiornamenti sul sistema ‘Scout Street’, che nel mese di agosto ha elevato 105 sanzioni. Nel frattempo è in corso l’installazione dell’interfaccia applicativa per il modulo che permetterà di controllare in tempo reale se la revisione dei mezzi e la loro copertura assicurativa sono regolari.

Infine, il Sindaco Paolo Lucchi ha rinnovato la richiesta al Presidente della prima commissione consiliare di mettere in calendario una seduta che punterà la lente sull’operato della Polizia municipale, ad un anno dall’entrata in servizio del nuovo comandante Giovanni Colloredo.

Di seguito la lettera inviata ai Consiglieri comunali.

Ai Consiglieri comunaliì

Nei giorni scorsi, così come concordato in sede di Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, il nostro Comandante della Polizia Municipale Giovanni Colloredo, ha inviato al Prefetto Fulvio Rocco De Marinis la relazione sul potenziamento dei servizi di vigilanza estiva. Il potenziamento è stato attuato con alcuni obiettivi: l’incremento delle attività di controllo sulle infrazioni al Codice della Strada, per migliorare la sicurezza della nostra viabilità; la prevenzione dei cosiddetti ‘incidenti del sabato sera’; il contrasto all’abusivismo commerciale; il fenomeno dei furti in banche ed uffici postali.

Sul piano della sicurezza urbana e stradale, sono stati rafforzati i controlli, attraverso un’estensione oraria delle pattuglie, nell’ambito del progetto (sollecitato dal Consiglio comunale attraverso la Mozione sulla sicurezza) che ha istituito il turno notturno dalle 19,00 alle 2,00. L’impegno in questo tipo di attività è stato corposo: per il controllo del territorio, sono state infatti 119 le pattuglie presenti in strada nei mesi di luglio ed agosto. Le stesse hanno svolto controlli su 2.559 veicoli, giungendo alla denuncia di 16 persone ed alla registrazione di 8 denunce per furto.

Per il controllo stradale, invece, le pattuglie impiegate sono state 402. Le stesse hanno attuato 378 posti di blocco, elevando 85 contravvenzioni per guida senza cinture di sicurezza, 31 per uso di telefono cellulare durante la guida, 9 per guida in stato di ebbrezza, 7 per il mancato utilizzo del casco ed 1 per guida in stato di alterazione.

Sul versante del contrasto all’abusivismo commerciale ed alla contraffazioni di marchi, sono state messe in servizio 31 pattuglie, che hanno svolto controlli su 98 attività commerciali, 27 mercati ambulanti e 4 fra fiere ed eventi. Tale attività ha comportato 18 verbali amministrativi. Infine, sul contrasto all’immigrazione clandestina, la Polizia Municipale ha identificato ed accompagnato 7 persone prive di documenti.

È importante sottolineare come, perseguendo l’indirizzo della collaborazione con le Forze dell’ordine, siano stati effettuati 4 servizi interforze insieme a Polizia Stradale e Commissariato.

Ritengo opportuno cogliere l’occasione di questa informativa sull’impegno della Polizia Municipale nel potenziamento dei servizi di vigilanza estiva, per fornire un aggiornamento sull’utilizzo del sistema ‘Scout street’, riferito al mese di agosto. In questo arco di tempo, sono state elevate 105 sanzioni. Di queste la maggior parte (ben 55) a veicoli in sosta su piste ciclabili, strisce pedonali o marciapiedi. Inoltre ne sono state elevate 21 a mezzi in sosta in divieto di fermata, 15 a mezzi in sosta in aree con rimozione, 8 per sosta nelle fermate dell’autobus e 1 per sosta in doppia fila. Sempre in relazione al sistema ‘Scout street’, è in fase di installazione l’interfaccia applicativa per il modulo che permetterà di controllare in tempo reale la regolarità delle revisioni dei mezzi e la loro copertura assicurativa, a tutto vantaggio della sicurezza stradale.

Infine, ad ormai un anno dell’entrata in servizio del nuovo comandante Giovanni Colloredo, rinnovo l’invito al Presidente della Prima Commissione consigliare a voler calendarizzare una udienza conoscitiva sull’operato del Polizia municipale di Cesena, alla quale, naturalmente, parteciperemo molto volentieri sia lo stesso Comandante Colloredo che io.

Ti potrebbe interessare anche...