Gatteo Mare. Baby salvataggio, estate da record a Gatteo Mare: oltre 180 bimbi imparano giocando le regole del mare.

Gatteo Mare. Baby salvataggio, estate da record a Gatteo Mare: oltre 180 bimbi imparano giocando le regole del mare.
Gatteo Mare Baby Salvataggio 2015

GATTEO MARE. Stagione intensissima per i bambini tra uscite in canoa, lezioni di nuoto, immersione e primo soccorso e la grande avventura dello ‘Swimming day’. 

Non poteva che terminare con una ‘Grande impresa’ l’estate ricca di ‘avventure in mare’ vissuta dagli oltre 180 baby bagnini di salvataggio di Gatteo Mare: i quindici giovani nuotatori under 13 che al termine di agosto hanno raggiunto a nuoto e in canoa il grattacielo di Cesenatico partendo dalla spiaggia di Gatteo Mare non è che una simbolica delegazione della ‘Grande squadra dei piccoli’ creata dall’entusiasmo e dalla professionalità dell’associazione Delphinos. Anche per questa estate 2015 infatti, gli istruttori dell’associazione gatteese, guidati da Davide Fiscella, hanno saputo riunire sulla sabbia di Gatteo Mare quasi duecento ragazzi di ogni età, da tutta Europa, insegnando loro nodi, venti, tecniche di salvataggio e immersione ma soprattutto lealtà, spirito di servizio e capacità di fare squadra.

‘Ogni mattina ci ritroviamo – spiega Fiscella – i ragazzi aumentano sempre: i genitori ci conoscono e ci affidano volentieri i propri figli, sanno che faremo vivere loro, in sicurezza, esperienze utili per la loro crescita. Assegniamo ai ragazzi le magliette di diversi colori a seconda della loro età e delle loro capacità, perché molti tornano ogni anno e hanno quindi già partecipato ai nostri corsi. I livelli sono cinque, dalla maglia bianca dei più piccoli di soli 3 anni, a quella rosa dei dodici- tredicenni. Ai più piccoli insegniamo a nuotare, per i grandine si arriva alle immersioni vere e proprie da sub. E poi impariamo i nodi da marinaio, scopriamo i venti di mare e di terra, e soprattutto condividiamo le buone prassi per attirare l’attenzione e chiedere aiuto nell’eventualità di dover soccorrere qualcuno, dalle tecniche di rianimazione di base fino alle simulazioni di Bls con il manichino’. A seguire i ragazzi ogni mattina in spiaggia è lo staff composto da Mauro Cucchi, Kim Casadei, Matteo Migani e Matteo Maggi, guidati dal maestro di salvamento Davide Fiscella.

Tra le tante attività sportive che quest’anno Delphinos ha lanciato, anche per gli adulti, ci sono anche le coloratissime canoe, con cui i bimbi escono in mare la mattina presto in compagnia degli istruttori. Per l’eroico ‘Swimming day’ di fine agosto i provetti baby nuotatori sono stati scortati proprio dai compagni in canoa, che hanno fatto da “bodyguard” anche al sindaco Gianluca Vincenzi, impegnato con i ragazzi nella nuotata. Nuotata che si è conclusa con una premiazione ufficiale non solo con i due sindaci di Gatteo e Cesenatico, ma addirittura con il comandante della Capitaneria di Porto di Cesenatico, il tenente di vascello Stefano Lucani. “Lo spirito che cerchiamo di trasmettere – conclude Fiscella – è proprio questo: aspettare tutti, dare una mano a chi rimane in fondo, non dimenticarsi di nessuno e procedere insieme nel percorso. Il nostro motto è “non c’è un primo e non c’è un ultimo””.

‘Siamo grati ai ragazzi di Delphinos – conclude il sindaco di Gatteo Gianluca Vincenzi – per la passione che metttono in tutte le loro attività. Attività che negli anni sono sempre cresciute, diventando un tratto distintivo dell’offerta turistica di Gatteo Mare. I corsi di salvamento per ragazzi, in particolar modo, sono un nostro fiore all’occhiello pressochè unico in Italia, che ci distingue proprio per la professionalità e la dedizione degli istruttori. E’ anche grazie a iniziative come queste se a Gatteo Mare anche nel 2015 sventola la Bandiera Blu.”

Ti potrebbe interessare anche...