Ravenna. Calcio. Il Ravenna va in cerca del riscatto contro la Virtus Castelfranco dopo la beffarda sconfitta di domenica.

Ravenna. Calcio. Il Ravenna va in cerca del riscatto contro la Virtus Castelfranco dopo la beffarda sconfitta di domenica.
Ravenna FC Calcio

RAVENNA. Dimenticare la beffa di domenica e tornare a fare risultato. Con questo obiettivo il Ravenna FC si appresta a scendere in campo OGGI (ore 15) per disputare la partita casalinga contro la Virtus Castelfranco, valida per la terza giornata. ‘L’arrabbiatura della squadra è durata lo spazio di un allenamento – garantisce Alessandro Marsili, allenatore del Ravenna – e già oggi, nella rifinitura, ho visto ragazzi determinati, vogliosi di giocare. Tutti si sono proposti per una maglia da titolare e questo mi fa stare tranquillo sul fatto che chiunque manderò in campo mi darà ragione”. In questi due giorni c’è stato modo di analizzare la sconfitta di Lentigione. ‘Ciò che è accaduto domenica l’abbiamo visto in tanti. Inutile tornarci su. Ci dispiace perchè non eravamo più abituati a perdere (l’ultima battuta dei giallorossi risaliva, infatti, all’8 marzo scorso, 1-0 in casa della Sammaurese) e sul campo non abbiamo certo meritato la sconfitta, ma ripartiamo dalla consapevolezza che offrendo prestazioni come domenica faremo spesso risultato’. E c’è stato modo, ovviamente, nella rifinitura odierna, di provare qualche mossa anti-Virtus. ‘Mi aspetto una prestazione di spessore da parte dei miei ragazzi; il Castelfranco è una formazione da prendere con le molle; squadra giovane, che corre tanto, con 4-5 individualità interessanti e con buone prerogative tecniche, fisiche e agonistiche. Ci attende un’altra partita difficile, ma giocando come domenica un risultato positivo è alla nostra portata’. Purtroppo il Ravenna dovrà fare del sostegno della curva Mero, chiusa dal Giudice Sportivo dopo le frasi recanti espressioni di discriminazione pronunciate da alcuni sostenitori giallorossi domenica all’indirizzo di alcuni giocatori del Lentigione. ‘Ci mancherà il sostegno del nostro 12° uomo – sottolinea Marsili – per motivi che peraltro non abbiamo ben compreso, ma cercheremo comunque di fare risultato, anche in una cornice insolita’. Gli abbonati della curva Mero, in realtà, potranno assistere alla gara dal settore del parterre. E a proposito di abbonati, mentre a poche ore dalla chiusura della campagna si va verso quota 300, questi potranno ritirare le loro tessere anche domani: in mattinata da Sporty Concept Store e poi nel primo pomeriggio alle biglietterie del Benelli, nel settore di competenza.

Tornando al match di domani mancheranno Mandorlini, squalificato, e Atzori, che non ha recuperato da una botta alla gamba sinistra rimediata domenica. Per la prima volta in questa stagione figura nella lista dei convocati Petrascu.

Dirige l’incontro Francesca Campagnolo di Bassano del Grappa (di Bassano anche gli assistenti Zampese e Torresan), al 3° anno nei quadri della Can D dove ha già diretto 28 partite. E’ la sesta donna arbitro che il Ravenna incrocia in una gara di campionato. Le precedenti sono state Anna De Toni di Schio nella C1 2005/06; Carina Susa Vitulano di Livorno che diresse, guarda caso, Virtus Castelfranco-Ravenna nella D 2011/12; Laura Cordani di Piacenza nella Promozione 2012/13; Ilaria Bianchini di Terni e Maria Sole Ferrieri Caputi di Livorno nell’Eccellenza 2014/15.

Ti potrebbe interessare anche...