Rimini. Lavori pubblici: prende il via la campagna per la realizzazione dei 90 interventi previsti entro i prossimi 12 mesi.

Rimini. Lavori pubblici: prende il via la campagna per la realizzazione dei 90 interventi previsti entro i prossimi 12 mesi.
Rimini Comune

RIMINI.  Con l’approvazione da parte della Giunta dei progetti per la messa in sicurezza idrogeologica di Vergiano e Gaiofana prende ufficialmente il via la campagna per la realizzazione degli interventi previsti dal piano di lavoro dell’Assessorato ai Lavori pubblici del Comune di Rimini.

Un programma che entro i prossimi 12 mesi prevede, tra cantieri aperti, di prossima apertura o in fase avanzata di conclusione della progettazione, circa 90 d’interventi per un totale d’investimenti di quasi 60 milioni di euro a carico del Comune di Rimini.

Oltre agli interventi per la messa in sicurezza idrogeologica di due zone tra le più colpite da forti eventi meteorici, i cui lavori dovrebbero iniziare tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre, per concludersi alla fine di febbraio, nei prossimi mesi, specie in settembre e ottobre, sono una ventina i cantieri di cui è prevista l’apertura.

In tema di edilizia scolastica si cono conclusi tutti gli interventi previsti  in concomitanza con l’apertura per il nuovo anno scolastico, mentre entro dicembre  si concluderanno quelli per la messa in sicurezza alla scuola elementare Rodari (per 361.000 euro circa) e Decio Raggi (368.918). Proseguono invece le indagini archeologiche propedeutiche all’ampliamento della scuola XX Settembre con una spesa prevista che si avvicina ai 2 milioni di euro. I lavori partiranno non appena ottenuta l’autorizzazione sismica da parte del Servizio Territoriale di Bacino. Ormai in fase d’ultimazione i lavori di riqualificazione energetica della scuola elementare di Miramare, mentre la nuova scuola di Villaggio I maggio a breve diverrà ‘officina elettrica’, per essere capace di produrre oltre 100 kW attraverso il proprio impianto fotovoltaico.

Cantiere via Tonale Rimini

Verso la conclusione anche due importanti interventi nel campo dell’edilizia cimiteriale: quello previsto dal progetto sul Cimitero monumentale (V stralcio) e ben tre del forese a Casalecchio, San Martino Monte l’Abate, Santa Maria in Cerreto. Tre importanti interventi realizzati in project financing per un umporto di oltre 2 milioni di euro.

Nelle prossime settimane al via anche la manutenzione straordinaria delle strade. Si inizierà con quelle del Centro (550.000 euro la spesa prevista), mentre da ottobre è programmata quella sulla litoranea sia Sud (530.000 euro) che Nord (470.000).

Da ricordare anche gli impianti sportivi e la viabilità. Sempre in settembre è infatti stato programmato l’inizio degli interventi sul campo sportivo di San Giuliano (320.500 euro) insieme a quelli di San Vito (95.000) e Rivazzurra, dove il primo stralcio avrà un costo di circa 80.500 euro.

Per quanto riguarda la viabilità, in gara il secondo stralcio del comparto 2 del Progetto Tiberio, quello che prosegue l’intervento sui parcheggi al servizio del Borgo San Giuliano con un costo presunto di 250.000 euro, mentre sarà di 400.000 quello relativo alla rifunzionalizzazione degli assi di penetrazione verso il centro città come la via Marecchiese, dove l’avvio del cantiere è previsto nel mese d’ottobre.

Anche il primo stralcio dell’Anello verde avrà inizio in ottobre, dando così inizio alla realizzazione o ricucitura del circuito ciclopedonale che abbraccerà la città. Il primo stralcio avrà un costo, già a bilancio, di 600mila euro per la rifunzionalizzazione dell’attuale pista ciclabile di circa 1,5 Km da piazzale Boscovich al faro e per la realizzazione di nuovi tratti di pista dal faro a via Coletti e da via Coletti a via Matteotti.

Sono stati ultimati i lavori di manutenzione del piano primo dell’edificio di via Dario Campana e verrà consegnato il cantiere per la ristrutturazione dell’edificio in via De Warthema destinato a scopi sociali.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...