Cesena. Al museo di Scienze Naturali Stefano Boattini apre la ‘Notte dei ricercatori’. Il tema: dall’antropologia ai cognomi.

Cesena. Al museo di Scienze Naturali Stefano Boattini apre la ‘Notte dei ricercatori’. Il tema: dall’antropologia ai cognomi.
Museo Cesena

CESENA. Venerdì 25 settembre, alle 21 ‘PERCORSI DI RICERCA FRA LA ROMAGNA E IL WEST’ al Museo di Scienze Naturali di Cesena

L’incontro pubblico con il ricercatore e antropologo romagnolo  ALESSIO BOATTINI, aprirà la NOTTE DEI RICERCATORI al Museo di Scienze Naturali di Cesena. Antropologia molecolare, uso dei cognomi quali caratteri genetici e mappatura delle ancestrali migrazioni umane, sono solo alcuni degli argomenti che Alessio Boattini, 42 anni originario di Bagno di Romagna affronterà durante la serata.

Il titolo dell’incontro pubblico è:  ’Dai cognomi all’antropologia molecolare. Percorsi di ricerca tra la Romagna e il West’.

Sarà l’occasione di conoscere il dietro le quinte della ricerca, ascoltare metodi e obiettivi dell’analisi antropologica e entrare, per una sera, in un vero contesto di scienza e cultura.

Si parlerà anche della situazione di tanti, troppi, ricercatori in Italia, dato che Boattini per due volte vincitore del posto di ricercatore di Antropologia all’Universita’ di Bologna, e per due volte si è visto annullare la nomina. Motivo? La commissione che lo ha giudicato era tutt’altro che imparziale. La vicende è oggetto di ricorso al TAR dell’Emilia Romagna.

Inoltre per tutta la serata, dalle 21,00 alle 23,30 il museo sarà visitabile gratuitamente e ci saranno laboratori insieme agli educatori scientifici di Viaterrea. Si potranno ammirare le collezioni naturalistiche del museo, e i giochi scientifici dell’Experimentarium, la nuova ludoteca scientifica all’interno del museo, pensata per far esplorare la scienza anche ai più piccoli.

Alessio Boattini, classe 1974, nato a Bagno di Romagna. E’ professore a Contratto di ‘Laboratorio di Bioinformatica applicata all’Antropologia Molecolare’ (BIO/08), nell’ambito del Corso Integrato di ‘Bioinformatica applicata alla Biologia Evoluzionistic’”, LM in Biodiversità ed Evoluzione, Università di Bologna.

La partecipazione all’iniziativa è libera e non richiede prenotazione.


Ti potrebbe interessare anche...