Rimini. Quasi 8mila visitatori per la retrospettiva su Ilario Fioravanti a Castel Sismondo. In programma tre visite guidate.

Rimini. Quasi 8mila visitatori per la retrospettiva su Ilario Fioravanti a Castel Sismondo. In programma tre visite guidate.
Mostra Fioravanti Rimini

RIMINI. Apre la serie il curatore Maurizio Cecchetti con un itinerario dal titolo ‘Ilario Fioravanti. Toccare con gli occhi, vedere con le mani’. L’arte si ritaglia ancora un ruolo da protagonista a Castel Sismondo. Dall’inaugurazione, avvenuta lo scorso 12 luglio, quasi 8000 persone hanno visitato “Estasi Immobile. Sculture, vasi e disegni”, la retrospettiva su Ilario Fioravanti (Cesena 1922 – Savignano 2012).

Miti, scene bibliche, ritratti, figure femminili, rappresentazioni circensi e animali, che prendono forma nelle 140 sculture in terracotta e nei 60 disegni del Maestro cesenate, esposti tra Castel Sismondo e il Museo della Città di Rimini, hanno talmente affascinato gli appassionati dell’arte, e non, che si è deciso di organizzare tre visite guidate gratuite alla mostra per cogliere ancora di più l’unicità di questo artista. Per parteciparvi non è necessaria la prenotazione.

Si inizia domenica, 27 settembre 2015, alle 17,00 a Castel Sismondo con Maurizio Cecchetti, curatore della mostra, che guiderà i partecipanti in un viaggio nell’arte dal titolo ‘Ilario Fioravanti. Toccare con gli occhi, vedere con le mani’.

Domenica, 4 ottobre 2015, sempre alle 17,00 il testimone passerà allo storico dell’arte Alessandro Giovanardi, con un intervento dal titolo ‘Volti e simboli del mistero. Il mito e il sacro in Ilario Fioravanti’.

A chiudere la serie sarà Massimo Pulini, sabato 10 Ottobre 2015, alle ore 17.30, al Museo della Città (via L. Tonini, 1 – Rimini) che proporrà un approfondimento su ‘Ilario Fioravanti. Riflessioni sul Compianto’. 

Al Museo della Città, a fianco della Pietà di Giovanni Bellini, è stato collocato, infatti, il grande ‘Compianto’ realizzato dal Maestro nel 1985.

La retrospettiva su Fioravanti, che proseguirà sino al 1 novembre, è a cura di Maurizio Cecchetti ed è promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Rimini.

L’ingresso a “Estasi Immobile. Sculture, vasi e disegni” è libero.

A Castel Sismondo è visitabile dal martedì al sabato dalle ore 15,00 alle ore 18,30, mentre la domenica e i giorni festivi è aperta dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,30. Lunedì chiuso.

Al Museo della Città, si può visitare dal martedì al sabato dalle ore 8.30 alle ore 13,00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Domenica e festivi dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00. Lunedì chiuso

 

Ti potrebbe interessare anche...