Romagna. Diabete Romagna: SorRiso Diabete, un sacchetto di riso per sostenere le persone con diabete nella loro battaglia.

Romagna. Diabete Romagna: SorRiso Diabete, un sacchetto di riso per sostenere le persone con diabete nella loro battaglia.
SorRiso Diabete

ROMAGNA. Esiste un tipo di riso che fa bene anche se non viene mangiato: è il riso che verrà distribuito nelle piazze e nei supermercati della Romagna sabato 26 e domenica 27 settembre. Chiunque porterà a casa il SorRiso, con una donazione minima di 5 euro, potrà così contribuire con un piccolissimo gesto a finanziare importanti progetti a favore di bambini, adolescenti, adulti, anziani e mamme in dolce attesa per prevenire e curare il diabete, una malattia subdola che può colpire chiunque. L’iniziativa è resa possibile grazie all’impegno e alla passione di centinaia di volontari dell’associazione Diabete Romagna e di tante associazioni amiche del territorio romagnolo, che si avvicenderanno questo fine settimana nelle piazze. Un’altra buona occasione per aiutare l’associazione Diabete Romagna a realizzare il sogno di un mondo in cui il diabete non abbia più potere di decidere della vita di nessuno.

Il diabete colpisce il 5% della popolazione, compresi i bambini molto piccoli, ed è una malattia che può portare a gravi complicanze per vista, arti, reni, cervello e cuore. Per questo va tenuta costantemente sotto controllo, ma i servizi offerti dal Sistema Sanitario Nazionale da soli non bastano a garantire una buona qualità di vita ai malati e alle loro famiglie. I fondi raccolti saranno impiegati per sostenere i progetti dell’associazione Diabete Romagna e migliorare la vita delle persone con diabete. Ad esempio, con il contributo di 20 euro, il corrispettivo di 4 sacchetti di riso, l’associazione può regalare ad una persona con diabete la visita di un podologo per prevenire le complicanze agli arti inferiori legate al diabete, prima causa di amputazione nei paesi industrializzati.

In questi anni la generosità dei sostenitori dell’associazione ha permesso a Diabete Romagna di offrire 21.200 diete personalizzate, 10.100 visite oculistiche, 23.200 visite di diagnosi e cura del piede diabetico, 7 Campi Scuola educativi per bambini e adolescenti con diabete, 2.900 visite domiciliari di un medico diabetologo per i pazienti con gravi impedimenti fisici, 114 eventi di prevenzione e promozione della salute organizzati sul territorio romagnolo, 42500 misurazioni di glicemia e di pressione fatte per la prevenzione durante gli eventi, 6 Corsi di attività motoria per favorire i benefici del movimento fisico regolare per pazienti diabetici.

I volontari di SorRiso Diabete saranno presenti nelle piazze e nei supermercati di Faenza, Forlì, Forlimpopoli, Meldola, Castrocaro Terme, Civitella di Romagna, Predappio, Santa Sofia, Cesena, Cesenatico, Sarsina, Rimini e Riccione. Sarà possibile trovare il SorRiso anche in due postazioni ‘speciali’: l’Ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì e l’Ospedale Bufalini di Cesena. Per conoscere nello specifico postazioni e orari e approfondire il lavoro svolto dall’associazione è possibile consultare il sito www.diabeteromagna.it.

Ti potrebbe interessare anche...