Ravenna. I giallorossi strappano un pareggio all’Imolese dopo una gara sofferta. Spezzata la serie di tre sconfitte consecutive.

Ravenna. I giallorossi strappano un pareggio all’Imolese dopo una gara sofferta. Spezzata la serie di tre sconfitte consecutive.
Antoniacci Ravenna FC Calcio

RAVENNA. Dopo tre sconfitte consecutive al Ravenna serviva assolutamente un risultato positivo per tornare a muovere la classifica e riprendere un po’ di fiducia e di morale. E il risultato è arrivato, con lo 0-0 strappato all’Imolese, con un’attenta condotta difensiva e una proficua gara di sacrificio, in coda ad un derby poco emozionante. E se l’astinenza offensiva aumenta (sono 4 le gare di fila senza gol all’attivo: l’ultima volta risaliva alla Serie B ‘96/97), per la prima volta in questo campionato la difesa giallorossa è rimasta inviolata.

Il primo tempo è bloccatissimo e avaro di occasioni. La chiara supremazia territoriale imolese non produce altrettanta concretezza in fase conclusiva: al 35’ Ferretti corona una buona verticalizzazione con un tiro in corsa che termina fuori  e al 44’ Selleri sporca a centro-area un bel cross di Tattini. Il Ravenna controlla e riparte ma senza efficacia: i giallorossi si vedono al 38’ con una bella sponda di Innocenti per Ambrogetti, pescato in fuorigioco quando è solo davanti a Lanzotti.

La ripresa vede un’Imolese più aggressiva e più determinata: aumenta la pressione ospite ma la difesa di casa fa sempre buona guardia. E quando l’Imolese inquadra la porta è attento Iglio a sventare la minaccia, come al 19’ sulla capocciata di Rocco (deviazione in corner del numero uno giallorosso) e al 32’ quando il filtrante di Selleri non viene intercettato da nessun rossoblù (Iglio intuisce la minaccia e si allunga a deviare in angolo) e ancora al 37’ quando l’uscita del portiere impedisce a Lolli, raggiunto sottoporta, di trovare l’impatto vincente col pallone. I giallorossi si affidano a ripartenze che però non trovano sbocchi e per il portiere ospite non c’è grande lavoro da sbrigare.
‘Avevamo preparato la partita per ripartire in una certa maniera – spiega Alessandro Marsili – e  sicuramente non volevamo far giocare l’Imolese conoscendone l’elevato potenziale offensivo. Siamo stati in difesa ma non abbiamo concesso poi tanto. I ragazzi ce l’hanno messa tutta e anche oggi abbiamo fatto una prestazione di squadra. Non siamo stati belli ma per la prima volta non abbiamo preso gol: oggi non abbiamo regalato nulla e abbiamo eliminato quelle ingenuità e quegli errori che ci erano costate reti pesanti nelle precedenti partite. Volevamo tornare a fare risultato, volevamo prendere i tre punti, ne è arrivato uno ed è un punto che mi tengo stretto e che ci farà comodo’.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...