Rimini. Sovrappasso via Roma: i tecnici comunali al lavoro per la definizione del progetto esecutivo.

Rimini. Sovrappasso via Roma: i tecnici comunali al lavoro per la definizione del progetto esecutivo.
sovrappasso via roma Rimini

RIMINI. Sarà un sovrappasso la soluzione tecnica per risolvere le criticità dell’attraversamento ciclopedonale di via Roma, il punto cruciale e più delicato dell’intera pista ciclopedonale dell’anello verde, che attraversando i maggiori parchi della città mette in collegamento il Centro con la zona mare all’altezza di piazzale Kennedy.

La Giunta comunale, dopo aver approvato il progetto preliminare, ha infatti dato mandato alla Direzione dei Lavori pubblici di procedere coi successivi passi progettuali per giungere entro novembre al progetto esecutivo e poter iniziare i lavori nei primi mesi del 2016.

‘La soluzione del sovrappasso è stata individuata come la migliore sotto tutti i punti di vista – ha detto l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Biagini – per completare il progetto di fluidificazione della mobilità sull’asse mediano. Accanto infatti alla decongestione del traffico, che in questi primi mesi di attivazione della rotatoria è già evidentissima, abbiniamo il tema della sicurezza delle categorie più deboli del traffico, ovvero ciclisti e pedoni. Il sovrappasso risponde a questa esigenza, fungendo peraltro simbolicamente da ponte tra parte mare e centro la cui integrazione è parte strategica del programma di mandato di questa amministrazione comunale’.

Sul progetto definitivo – esecutivo è in questi giorni impegnato un gruppo progettuale interno appositamente costituito, dopo che nei mesi scorsi, con una procedura innovativa, è stato promosso un concorso interno di idee e proposte tra tutti i dipendenti e collaboratori dell’area tecnica del Comune di Rimini. Uno sforzo progettuale collettivo che è servito a individuare quale potesse essere la migliore soluzione per giungere all’eliminazione dell’attuale semaforo e all’ipotesi più idonea per separare fisicamente i flussi ciclopedonali da quelli carrabili.

Separando i flussi di circolazione ciclopedonale da quelli veicolari, infatti, col nuovo sovrappasso sarà nel contempo messa in sicurezza la circolazione dell’utenza debole che fluidificata quella veicolare con l’eliminazione dei conflitti sulla via Roma.

Il nuovo sovrappasso, per la cui realizzazione la Giunta ha stanziato 1.100.000 euro inserendo l’opera tra quelle previste nel piano triennale 2015 – 2017, è parte integrante del progetto di fluidificazione del traffico sull’asse mediano, che attraverso 21 interventi ha l’obiettivo di fluidificare il traffico da nord a sud della città con soluzioni tecniche utili sia allo snellimento che alla sicurezza della circolazione sull’asse mediano che all’eliminazione degli impianti semaforici esistenti e delle svolte a sinistra.

Ti potrebbe interessare anche...