Cesena. Oltre 15mila presenze per la terza edizione di ‘Cesena in fitness’. Successo per ‘Bimbi in movimento’.

Cesena. Oltre 15mila presenze per la terza edizione di ‘Cesena in fitness’. Successo per ‘Bimbi in movimento’.
Cesena in Fitness.

CESENA. Grande soddisfazione degli organizzatori dell’associazione Time to Move che per la terza edizione di ‘Cesena in fitness‘ che, nonostante un tempo incerto, hanno visto superare il successo dello scorso anno con un numero di presenze che si è attestato sulle 15mila e che ha portato nei pressi del Carisport un pubblico più eterogeneo rispetto agli anni scorsi, centrando così l’obiettivo di avvicinare allo sport anche chi normalmente non lo pratica. Notevole l’affluenza anche nella zona riservata agli espositori e alla manifestazione ‘Bimbi in movimento’ che ha fatto registrare una partecipazione decisamente superiore a quella dello scorso anno: 1200 bambini hanno partecipato alle attività preparate dalle società sportive (tutte competitor) che hanno lavorato fianco a fianco e in completa sinergia e spirito di condivisione con l’obiettivo di far avvicinare i bambini allo sport come strumento ludico ed educativo senza porre attenzione al risultato e alla performance.

Il punto prevenzione ‘Pensa al tuo cuore’ ha invece superato tutte le aspettative: qui sono stati prenotati ed effettuati più di centocinquanta elettrocardiogrammi che hanno permesso di intercettare alcuni ritmi anomali e di indirizzare le persone verso il cardiologo. ‘Sono venuti da noi molti bambini, cosa che non ci aspettavamo, al punto che già nel pomeriggio di domenica avevamo finito gli elettrodi destinati ai più piccoli; in seguito, visto l’affluenza e la disponibilità limitata dei posti, abbiamo comunque garantito alle persone che si sono presentate la possibilità di poter effettuare l’elettrocardiogramma entro la settimana presso uno dei centri convenzionati con Time to Move’ affermano gli organizzatori. Il professor Noera, responsabile dello stand dedicato all’elettrocardiogramma ha tenuto a sottolineare come una cultura della prevenzione non solo salva delle vite, ma riduce anche i costi della sanità che negli anni futuri si dovrà confrontare con la sfida dell’invecchiamento della popolazione.

‘Questa è una manifestazione che noi di Time to Move organizziamo in modo del tutto gratuito per diffondere la cultura di sani stili di vita, si tratta di un impegno che ci occupa per diversi mesi ma in cui crediamo molto. Per il prossimo anno auspichiamo di  avere un numero ancora più alto di società partecipanti e una collaborazione più intensa dal mondo dell’educazione’.

Ti potrebbe interessare anche...