Cotignola. In alto i calici per la sagra del vino tipico romagnolo. Quest’anno si brinda alle 53ma edizione.

Cotignola. In alto i calici per la sagra del vino tipico romagnolo. Quest’anno si brinda alle 53ma edizione.
Sagra del vino a Cotignola

COTIGNOLA.  Si accendono i riflettori sulla tradizionale Sagra del Vino tipico romagnolo, la collaudata manifestazione cotignolese giunta quest’anno alla 53esima edizione, che celebra la vendemmia e l’arrivo del vino novello. L’edizione 2015 della festa, in programma da giovedì 1 a domenica 4 ottobre, è organizzata dalla Pro Loco di Cotignola. Anche quest’anno l’associazione cotignolese ha messo a punto un calendario ricco di novità, tra appuntamenti culturali ed enogastronomici legati da un unico filo conduttore: la tradizione. Grande protagonista della Sagra sarà l’ottimo vino romagnolo nelle sue più celebri declinazioni: Sangiovese, Trebbiano e Cagnina. Ma anche le peculiarità gastronomiche, con i piatti tipici della cucina romagnola. A fare da corollario, numerose proposte ludiche, artistiche e culturali che si snoderanno in piazza Vittorio Emanuele II e nelle vie principali del centro.

Si parte giovedì 1 ottobre alle 21 con Tutta un’altra moda, commercianti e artigiani cotignolesi in passerella, con la direzione artistica di Acropolis. Venerdì 2 alle 21 ritorno agli anni ’50 e ’60 con il concerto di Alessandro Ristori in piazza Vittorio Emanuele II.

vendemmia vino uva

Il primo appuntamento di sabato 3 è alle 15 presso la Biblioteca comunale ‘Luigi Varoli’ con lo spettacolo per burattini Super Chef, sfida all’ultimo ingrediente. Alle 16, in piazza, ci sarà invece la gimkana per bambini e ragazzi in collaborazione con la Società Ciclistica Cotignolese. Serata all’insegna della danza, a partire dalle 21, con l’esibizione dei ballerini di Rising Star Show in piazza.

Domenica 4, dalle 15.30, i Melardot accompagnano le pigiatrici in piazza. Si prosegue con i ballerini e gli s-ciucarèn delle Comete di Romagna. Non mancherà neanche il gruppo della Banda del Grèl che esegue balli dell’Ottocento sull’aia. In serata musica romagnola con Jastin e la sua orchestra.

A Palazzo Sforza e Chiesa del Suffragio, inoltre, sarà allestita la mostra Cotignola-Roma andata e ritorno, antologica dell’artista Fioravante Gordini (visitabile fino all’11 ottobre).

Venerdì 2 ottobre in piazza sarà presente un banchetto informativo della Polizia municipale sul consumo di alcol e le conseguenze sulla guida. Ogni sera di festa, infine, alla ‘Fontana di Bacco’, sita tra piazza Vittorio Emanuele II e piazza Mazzini, si potrà gustare vino, acquistare un gotto della Sagra e ascoltare musica con dj set. Sotto lo stand gastronomico ‘La Cà di Met’ si mangia e si beve accompagnati dal piano bar di Renato Ricci.


Ti potrebbe interessare anche...