Bagnara di Romagna. Sono 350 gli iscritti al raduno nazionale dedicato al lagotto. Un record mondiale.

Bagnara di Romagna. Sono 350 gli iscritti al raduno nazionale dedicato al lagotto. Un record mondiale.
Lagotti romagnoli

BAGNARA DI ROMAGNA. Venerdì 2 e sabato 3 ottobre a Villa Morsiani, in via Pigno 16/18 a Bagnara di Romagna, ci sarà il raduno nazionale del Club italiano lagotto.

Con i suoi 350 cani iscritti, il raduno segnerà un nuovo record mondiale di presenze per quanto riguarda il lagotto romagnolo. I partecipanti provengono da 28 Paesi di tutto il mondo: Europa, ma anche Stati Uniti d’America, Argentina, Australia, Tasmania, Nuova Zelanda; il lagotto ha infatti una diffusione planetaria: sono ben 63 nel mondo i club dedicati a questa razza.

Il programma prevede per venerdì alle 8 l’ingresso cani e la visita veterinaria, alle 10 l’inizio dell’esposizione con certificato di attitudine al campionato italiano (CAC); si susseguiranno i giudizi fino a esaurimento e alle 16 ci sarà il sorteggio delle batterie per la prova di lavoro di ricerca del tartufo (che si terrà domenica a Bagno di Romagna). Alle 17 ci sarà un convegno tecnico di aggiornamento sul lagotto romagnolo. Si prosegue sabato con ingresso alle 8 e inizio giudizi alle 10. Alle 15.30 ci saranno il ring d’onore e le premiazioni.

Villa Morsiani, con il suo giardino secolare, è sede del Club italiano lagotto e si offre come sfondo ideale per la manifestazione. La Villa è sede inoltre della Fondazione internazionale “Antonio Morsiani” di studi sul cane: una dependance ospita infatti un museo dedicato ai cani e una biblioteca cinofilia con oltre 3000 volumi dal ’700 ad oggi.

L’ingresso alla due giorni è libero e gratuito. L’iniziativa è organizzata dal Club italiano lagotto, presieduto dal bagnarese Giovanni Morsiani, con il patrocinio del Comune di Bagnara di Romagna.

 

Ti potrebbe interessare anche...