Rimini. Alta formazione protagonista al Sia Guest, un’occasione per gli imprenditori di accedere ai contenuti più innovati dell’accoglienza.

Rimini. Alta formazione protagonista al Sia Guest, un’occasione per gli imprenditori di accedere ai contenuti più innovati dell’accoglienza.
Rimini Fiera SIA ingresso

RIMINI.  Il 64° SIA GUEST, Salone Internazionale dell’Accoglienza, in prgramma a Rimini Fiera dall’8 al 10 ottobre, rappresenta una formidabile occasione per gli operatori alberghieri di accedere ai contenuti più innovativi disponibili.

Tre gli appuntamenti proposti in partnership con i docenti del Corso di Alta Formazione in Hotel Design Solutions del POLI.Design, Consorzio del Politecnico di Milano. Saranno affrontati i temi dell’accessibilità - argomento estremamente attuale su cui, secondo le statistiche, l’Italia ha ancora molto da lavorare per poter raggiungere un ampio bacino di domanda -; dell’hotel che da puro spazio di accoglienza si trasforma anche in vetrina e trampolino per la scoperta del territorio circostante.

Altro importante tema affrontato da POLI.Design, con un convegno di altissimo livello, riguarda la progettazione del cambiamento, un confronto tra architetti e albergatori per intraprendere nuove forme di dialogo mirate a un nuovo ripensamento di strutture, target, logistica e organizzazione dell’hotel.

Sono previsti interventi di architetti del calibro di Caberlon Caroppi, Silvia GianniniPiero Lissoni, con Gianpietro Sacchi, Direttore del Corso di Alta Formazione di Hotel Design Solutions presso il POLI.design Consorzio del Politecnico di Milano, moderati da Antonia Zanardini, direttrice di Turismo d’Italia. 

Sempre in tema di architettura, il cartellone degli appuntamenti è completato da una tavola rotonda con alcuni fra i professionisti di spicco attivi nell’industria dell’accoglienza in territorio nazionale e internazionale: Jacopo Della Fontana, Massimiliano Mandarini, Massimo Magaldi, Simone Micheli.

La Cornell University, in collaborazione con l’azienda di consulenza e formazione italiana Teamwork, porterà invece a Sia Guest 2015 Larry Mogelonsky, fondatore e presidente LMA Communication, columnist affermato, segnalato da HSMAI (Hospitality Sales and Marketing Association International) come una delle Top 25 Minds in Hospitality. Il suo speech sarà incentrato sulla disintermediazione dalle Olta, tema del momento, che Mogelonsky affronta quotidianamente con la sua pluripremiata agenzia di comunicazione.

Laura Rolle, docente di semiotica del marketing e Maria Grazia Turri, docente di economia, si occuperanno rispettivamente dell’analisi in chiave semiotica del ‘fattore green’ in hotel e di come dare valore all’hotel sfruttando la spinta emozionale in maniera consapevole e profittevole, in base alle istruzioni che giungono dalle neuroscienze e dagli studi sulla polisensorialità.

Attraverso l’allestimento di una specifica area di discussione dedicata alla colazione in hotel, Sia Guest 2015 richiamerà l’attenzione sulla crescente importanza attribuita dal cliente a questo specifico momento del soggiorno in albergo. Il tema verrà affrontato sotto diversi aspetti: partendo dall’importanza dell’allestimento della tavola e del servizio, per arrivare alla necessità di adattarla a un pubblico adulto internazionale – in particolare, ai turisti provenienti dall’area Bric – ma anche alle tendenze di consumo della clientela giovane, destinata a trasformarsi nel bacino di utenza leisure e business del nuovo decennio.

Ti potrebbe interessare anche...