Ravenna. Provvedimenti antismog. Domeniche ecologiche per contrastare l’inquinamento atmosferico. Attenzione al veicolo che guidate.

Ravenna. Provvedimenti antismog. Domeniche ecologiche per contrastare l’inquinamento atmosferico. Attenzione al veicolo che guidate.
smog, foto di repertorio

RAVENNA. Nel quadro dei provvedimenti alla circolazione stradale per il contrasto all’inquinamento atmosferico attivati dall’1 ottobre, domenica prossima, 4 ottobre,  saranno in vigore le limitazioni vigenti dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 per le stesse tipologie di i veicoli.

Anche questo provvedimento relativo alle ‘domeniche ecologiche’ è contenuto nell’ordinanza presentata nei giorni scorsi con la quale si annunciano anche le prossime date: 15/11/2015, 10/01/2016, 07/02/2016 e 06/03/2016.

Le limitazioni riguardano le  seguenti categorie di veicoli:  a benzina precedenti all’Euro 2; diesel precedenti all’Euro 4; diesel di tipo M2, M3, N2 o N3 precedenti all’Euro 4; diesel di tipo N1 precedenti all’Euro 3;  ciclomotori e ai motocicli precedenti alla normativa Euro 1.

Potranno invece circolare liberamente i seguenti veicoli: alimentati a gas metano o GPL; con almeno 3 persone a bordo (car pooling), con almeno 2 persone, se omologati a 2 posti; autoveicoli elettrici e ibridi; ciclomotori e motocicli elettrici; autoveicoli per trasporti specifici e per uso speciale, così come definiti dall’articolo 54 del codice della strada e altri veicoli ad uso speciale.

A questi si aggiungono, in deroga alle disposizioni regionali, ‘i veicoli diesel di tipo M1 Euro 3 (sperimentalmente fino al 31/12/2015 e limitatamente a quelli dei residenti e/o domiciliati all’interno dell’area interessata dal presente provvedimento) e altre specifiche tipologie di mezzi elencati nell’ordinanza allegata.

Il perimetro

L’area cittadina in cui saranno in vigore i provvedimenti è delimitata dalle seguenti strade, non sottoposte alle limitazioni: Via Faentina (tratto Via G. Fuschini – Rotonda Spagna), Rotonda Spagna, Viale S. Allende, Rotonda Andorra, Viale G. Saragat, Rotonda Portogallo, Rotonda Olanda, Via Fiume Montone Abbandonato (tratto Rotonda Olanda – Via A. Missiroli), Via A. Missiroli, Viale V. Randi (tratto SS. 16 Adriatica – Via A. Missiroli), Rotonda Lussemburgo, Viale L. B. Alberti, Rotonda Croazia, Rotonda Slovenia, Viale G. Galilei (tratto Rotonda Slovenia – Rotonda Gran Bretagna), Rotonda Gran Bretagna, Viale Europa, Rotonda Germania, Rotonda Francia, Via Destra Canale Molinetto (tratto ingresso al parcheggio del Pala de André – Rotonda Francia), Rotonda Danimarca, Via Trieste (tratto ingresso al parcheggio del Pala de André – Rotonda Danimarca), Rotonda Finlandia, Via A. Monti, Rotonda Belgio, Via della Chimica, Rotonda Montecarlo, Viale E. Mattei, Rotonda dei Mosaicisti, Rotonda Svezia, Via Fosso Dimiglio, Via S. Alberto (tratto Linea ferroviaria Ravenna-Ferrara – Via Fosso Dimiglio), Via Naviglio, Via Rotta (tratto Linea ferroviaria Ravenna-Ferrara – Via Naviglio), Via Canalazzo (tratto Linea ferroviaria Ravenna-Bologna – Via Naviglio), Rotonda Polonia, Via G. Fuschini e Rotonda Malta.

Altre azioni previste dal Pair

Oltre alle limitazioni settimanali, il Pair prevede la possibilità di estendere progressivamente l’area oggetto di limitazione alla circolazione, che attualmente deve coprire almeno il 30% del centro abitato, escludendo comunque le zone non adeguatamente servite dal trasporto pubblico.

Continueranno le misure emergenziali già adottate negli anni precedenti dai Comuni in base all’Accordo di programma, in caso di superamento prolungato del valore limite giornaliero di Pm10 rilevato dalle stazioni della rete regionale di monitoraggio dell’aria. In caso di sforamento per 7 giorni consecutivi dei valori limite di Pm10, è previsto un giorno aggiuntivo di limitazione della circolazione nel territorio interessato, con estensione all’intero territorio regionale nel caso di prolungamento degli sforamenti per ulteriori 7 giorni.

Inoltre le limitazioni sono accompagnate dalla campagna di comunicazione regionale “Liberiamo l’aria”. Tutte le informazioni sulle misure adottate sono disponibili sul sito della Regione Emilia-Romagna, all’indirizzo www.liberiamolaria.it e sulla pagina facebook   https://www.facebook.com/liberiamolaria.er.

Per sapere a quale categoria appartiene un veicolo occorre controllare quale direttiva viene indicata nella carta/libretto di circolazione. Per info classifiche Euro vedi sito:

www.arpa.emr.it/liberiamolaria => Info Mobilità => Altri documenti    nella pagina che si apre scegliere categorie Euro per gli autoveicoli oppure categorie Euro per le moto  https://www.ilportaledellautomobilista.it/web/portale-automobilista/verifica-classe-ambientale-veicolo

Ti potrebbe interessare anche...