Faenza. Affitto casa. Rivisti gli accordi concordati in città tra le associazioni dei proprietari e degli inquilini.

Faenza. Affitto casa. Rivisti gli accordi concordati in città tra le associazioni dei proprietari e degli inquilini.
Alloggi ( immagine di repertorio)

FAENZA. Rivisti gli Accordi Concordati a Faenza

In base a quanto stabilito dalla legge n. 431/98, in un incontro tra i rappresentanti delle Associazioni dei proprietari e quelle degli inquilini si è svolto presso il Municipio di Faenza, alla presenza dell’assessore alla Casa Claudia Gatta, è stato trovato un accordo provvisorio e valido solo per il Comune di Faenza che diminuisce i minimi ed i massimi nelle tre fasce di oscillazione previste dagli accordi.

I massimi previsti vengono diminuiti del 4%

I minimi previsti vengono diminuiti del 25%

L’accordo si è reso necessario soprattutto dalla necessità di poter utilizzare i benefici di legge previsti per i proprietari e per gli inquilini, da chi affitta a canone concordato. L’abbassamento del livello dei canoni a Faenza rendeva problematico l’utilizzo dei concordati e imponeva spesso, per non violare la Legge, il ricorso ai canoni liberi.

Le organizzazioni della proprietà e degli inquilini proseguiranno a livello provinciale la revisione degli accordi.

L’accordo andrà in vigore dopo la delibera di Giunta prevista entro la metà del mese di Ottobre 2015.

Ti potrebbe interessare anche...