Cesena. Il cantiere Fiorita Passive House si apre alla città per far conoscere le caratteristiche di un edificio unico in Italia per sostenibilità.

Cesena. Il cantiere Fiorita Passive House si apre alla città per far conoscere le caratteristiche di un edificio unico in Italia per sostenibilità.
Fiorita passive house Cesena

CESENA. Proseguono alacremente i lavori nel cantiere della Fiorita Passive House, inaugurato il 4 giugno scorso, in via L. Ariosto 248 a Cesena.  Si tratta della prima multi residenza in Italia costruita in legno e certificata in base al protocollo ‘Passive House’ (Zephir): il più alto riferimento internazionale per l’architettura sostenibile a consumo zero. L’edificio, a firma dell’arch. Stefano Piraccini, è Progetto Pilota del ‘Protocollo d’intesa in materia di Rigenerazione urbana’, promosso da CNA Forlì-Cesena e sottoscritto da tutti i comuni della Provincia di Forlì-Cesena. Un riconoscimento importante che va oltre la rilevanza estetica dell’opera, ma ne qualifica gli aspetti legati all’efficienza energetica ed il comfort, consapevole che la rigenerazione urbana sostenibile è un percorso necessario per garantire la qualità della vita delle persone e delle città. A tal proposito il progetto anticipa all’oggi gli obiettivi della Direttiva 31 della Comunità Europea che impongono a partire dal 2018 per gli edifici pubblici, dal 2020 per quelli privati, la costruzioni di edifici a consumo energetico prossimo allo zero.

A quattro mesi dall’avvio dei lavori, in una fase in cui sono ben visibili i processi costruttivi innovativi in base ai quali l’edificio sta sorgendo, sono stati organizzati 3 momenti di incontro con la città, rivolti a varie tipologie di interlocutori.

Il primo incontro è previsto il 15 ottobre, ed è riservato al Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna che ha manifestato il suo interesse richiedendo una visita rivolta a docenti e studenti. Il sopralluogo sarà anticipato da una lezione dell’arch. Stefano Piraccini presso l’Università per illustrare gli elevati contenuti scientifici del progetto.

Il secondo incontro è previsto il 31 ottobre, data in cui si svolgerà una visita in cantiere rivolta a tutte le persone interessate a queste innovative tecnologie costruttive, ma anche all’affitto o all’acquisto di questa tipologia di appartamenti.

Infine, il 14 novembre, la Fiorita Passive House aderisce al ‘Passive House Day – Visita in Cantiere’: un evento internazionale che ha l’obiettivo di aprire le porte degli edifici certificati Passive House in tutto il mondo. È una giornata la cuipartecipazione è aperta a tutti i cittadini interessati a conoscere il progetto e le nuove tecniche di costruzione sostenibile in esso attuate.

Fiorita passive house inaugurazione Cesena

Per l’occasione gli interni dell’edificio saranno allestiti con tavole di progetto e video multimediali mentre gli architetti dello Studio Piraccini saranno a disposizione per le visite guidate negli orari 10:00-13:00 / 15:00-16:30, per le quali èconsigliabile la prenotazione chiamando al 338 2065871, oppure inviando una mail a info@fioritapassivehouse.it.

Il Progetto Pilota ‘Fiorita Passive House’ ideato e progettato dallo Studio Piraccini di Cesena, è costruito da Zeroenergy s.r.l., con Centro Infissi partner Finstral, Aloisi Stefano agenzia Mitsubishi Electric, e con la partecipazione di UBI Banca Popolare di Ancona e CNA di Forlì-Cesena.

La ‘Fiorita Passive House’ ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali: è beacon project del progetto europeo PassREg per la diffusione culturale delle costruzioni a zero consumo energetico; è beacon project per l’Italia nel progetto europeo SEEDpass, sotto invito di Zephir (Passiv House Institut) per l’elevata qualità architettonica e di rispondenza ai requisiti prestazionali Passive House per l’area mediterranea, attribuiti al progetto.

Per approfondimenti è possibile consultare il sito www.fioritapassivehouse.it o il relativo profilo Facebook.

 

Ti potrebbe interessare anche...