Faenza. Un incontro nei locali di Faventia Sales promosso dal Centro per le Famiglie di Faenza su ‘bambini, vizi e pregiudizi’.

Faenza. Un incontro nei locali di Faventia Sales promosso dal Centro per le Famiglie di Faenza su ‘bambini, vizi e pregiudizi’.
Neonato con latte, foto di repertorio

FAENZA. E se poi prende il vizio? E’ questa una delle tipiche domande che genitori e altri familiari si pongono nei primi mesi di vita del proprio bambino, quando iniziano a conoscere le sue abitudini.

Sta troppo in braccio, non deve usare il seno come ciuccio, devi lasciarlo piangere se non si addormenta da solo,…sono invece alcuni dei consigli che un neogenitore sente spesso rivolti a sè nelle prime settimane del suo piccolo.

Un bombardamento di suggerimenti obbligati, divieti e soluzioni, che talvolta rischiano non solo di non sostenere effettivamente gli adulti, ma anche di ripetere atteggiamenti che di pedagogico e scientifico non hanno granchè, non basandosi infatti su evidenze e sulla reale fisiologia del neonato, ma solo su luoghi comuni ed errate conoscenze.

Di questi temi parlerà sabato 17 ottobre, alle ore 16.00, Alessandra Bortolotti, psicologa perinatale e autrice del libro E se poi prende il vizio?, nel corso di un incontro programmato a Faenza, nei locali di Faventia Sales (via San Giovanni Bosco 1).

Titolo dell’incontro è ‘Vizi e pregiudizi su come funziona il mio bambino… come destreggiarsi tra falsi miti e luoghi comuni’. L’appuntamento, che rientra nelle iniziative della Settimana internazionale dell’allattamento, è organizzato dal Centro per le famiglie, il Gruppo Allattando a Faenza e l’Ausl Romagna. Ingresso libero e gratuito. Per informazioni: tel. 0546 691816/71.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...