Forlì – Cesena. CNA: ‘L’Indicazione Geografica potrebbe essere estesa anche ai prodotti di artigianato non alimentare’.

Forlì – Cesena. CNA: ‘L’Indicazione Geografica potrebbe essere estesa anche ai prodotti di artigianato non alimentare’.
letizia Antoniacci CNA Forlì - Cesena

FORLI’ – CESENA. CNA Artistico e tradizionale auspica un provvedimento a breve, per valorizzare le produzioni locali.  

Per CNA la Commissione Europea deve accogliere il voto espresso da tutto il Parlamento, per dare più tutela e valore alle eccellenze artigianali regionali. È la valutazione espressa anche da CNA Artistico e Tradizionale di Forlì-Cesena: ‘Il voto plebiscitario del Parlamento europeo, che ha proposto alla Commissione di estendere la tutela delle indicazioni geografiche alle eccellenze artigianali non alimentari, rappresenta un decisivo passo in avanti verso una maggiore valorizzazione della qualità, della cultura e del sistema economico italiano ed europeo contro chi usurpa e contraffà, come troppo spesso accade, le nostre migliori produzioni’.

‘CNA – afferma la presidente CNA Artistico e Tradizionale Maria Letizia Antoniacci – confida in un iter rapido della discussione all’interno della Commissione, in grado di dare concretezza all’importante invito giunto dai parlamentari europei. Le azioni di sensibilizzazione e di mobilitazione intraprese dalla nostra Confederazione a livello nazionale, continueranno nei prossimi mesi in tutti i territori interessati, in collaborazione con i parlamentari europei intenzionati a proseguire questa battaglia. Contatteremo perciò i parlamentari europei, anche nella nostra realtà.  Su circa 800 produzioni artigianali europee di altissima gamma l’Italia ne schiera oltre 70. La nostra Romagna vanta una storia importante nella ceramica e nella stampa su tela col mazzuolo – conclude Antoniacci – produzioni che ci rendono orgogliosi e che possono fare ancora più grande il nostro Made in Italy’.

 

Ti potrebbe interessare anche...