Faenza. Calcio a 5. Primo posto in classifica per i ragazzi del Faventia. Goleada al Città di Mestre, in gol anche il portiere.

Faenza. Calcio a 5. Primo posto in classifica per i ragazzi del Faventia. Goleada al Città di Mestre, in gol anche il portiere.
esultanza Faventia calcio a 5

FAENZA. Si conclude con il successo dei manfredi tra le mura amiche la partita clou della terza giornata di Serie B. I ragazzi di mister Bottacini pur apparendo leggermente stanchi e poco reattivi indovinano la terza partita consecutiva e conquistano la vetta del proprio girone assestando un sonante 7-3 ai veneti del Città di Mestre.

LA PARTITA – All’inizio del primo tempo le squadre si studiano e affondano soltanto quando sono certe di arrivare in porta. Un palo per parte è il bilancio dopo i primi 15 minuti di gioco ma quando la partita volge alla fine della prima frazione un guizzo di Garbin a ribattere il tiro di Barbieri risveglia i cuori dei supporters faentini.Un minuto dopo arriva il raddoppio dei padroni di casa. Carìa ci prova con un tiro dalla distanza che viene respinto dal portiere ma che carambola tra i piedi di Biancato finendo dentro la rete. A 30 secondi della sirena il Mestre ha la possibilità di riaprire la partita. L’arbitro fischia il 6° fallo faentino e concede il penalty agli ospiti.

Faventia calcio a 5 esultanza Mestre

Conti intuisce le intenzioni di Saviolo e para il tiro mantenendo inalterato il risultato. Nel secondo tempo il Faventia sembra galvanizzato e segna con Garbin e Barbieri. Sul 4-0 Campagner scuote i suoi e con grande tenacia il Mestre accorcia le distanze prima con Agatea e poi con Scandagliato, continuando a produrre occasioni per tutto il secondo tempo. Il pressing dei veneti diventa serrato e la partita si innervosisce, Garbin viene fermato con duri interventi ed a 6 minuti dallo scadere il Mestre inizia a giocare col libero. Questo modulo però si rivela fatale per gli “orange” che subiscono in pochi minuti gol da Ghirotti e da Conti. Tornati a giocare col portiere però il risultato non cambia. Grelle imposta, dribbla e tenta diverse volte il tiro, e proprio sull’ultimo tentativo respinto, Barbieri piomba sul pallone, insacca e chiude la partita. All’ultimo minuto una punizione battuta magistralmente da Scandagliato rende il passivo meno amaro per gli ospiti, il Faventia vince la partita e si porta al primo posto nel girone, parimerito con Castel San Pietro.

Tabellino:

Faventia: Conti, Maccolini, Ghirotti (C), Bezzi, Tampieri, Carìa, Zaniboni, Maski, Garbin, Barbieri, Grelle.
All. Bottacini

Città di Mestre: Villano, Biscaro, Scandagliato, Biancato, Agatea, Zanatta (C), Saviolo, Enache, Leggio, Semenzato, De Leo, Renterìa. All. Campagner

Arbitri: Turini (Pontedera), Gasparri (Pisa), Burattoni (Lugo)

Reti: 16’ pt Garbin (F), 17’ pt Aut. Biancato (F). 1’ st Garbin (F), 3’ st Barbieri (F), 4’ st Agatea (M), 6’ st Scandagliato (M), 15’ st Ghirotti (F), 16’ st Conti (F), 18’ st Barbieri (F), 20’ st Scandagliato (M).

Ammoniti: Bezzi (F), Maski (F), Agatea (M), Biancato (M)

Espulsi: Nessuno

 

Ti potrebbe interessare anche...