Cervia. Presentata la nuova cartellonistica e la prima guida dell’Ecomuseo del Sale e del Mare di Cervia.

Cervia. Presentata la nuova cartellonistica e la prima guida dell’Ecomuseo del Sale e del Mare di Cervia.
Cervia cartellonistica museo del sale

CERVIA. In occasione delle Giornate della Trasparenza, organizzate dall’Amministrazione comunale nella settimana dal 20 al 24 ottobre per dare l’opportunità di conoscere, tra le altre cose, gli organi di governo della città, le attività e i progetti del Comune, mercoledì 21 ottobre alle ore 11 è stata organizzata al Centro Visite Saline l’iniziativa ‘Paesaggi dell’anima: i percorsi dell’Ecomuseo del Sale e del Mare di Cervia‘.

L’iniziativa è organizzata per presentare la nuova cartellonistica e la prima guida dell’Ecomuseo del Sale e del Mare di Cervia, realizzati con un finanziamento europeo all’interno dell’Asse 4 ‘Attuazione dell’approccio leader’ del Programma di sviluppo rurale regione Emilia Romagna (PSR 2007-2013).

Per quanto riguarda la segnaletica, sono stati realizzati cartelli per le principali ‘Antenne’ dell’Ecomuseo, ovvero luoghi tipici del territorio che, per storia, tradizioni o semplicemente per posizione e funzione rappresentano spazi di elaborazione culturale e di rielaborazione identitaria. I cartelli sono caratterizzati dalla presenza del logo dell’Ecomuseo, lo slogan Paesaggio dell’anima, una citazione di autore celebre che testimonia la suggestione che la città di Cervia è in grado di trasmettere.

Per quanto riguarda la Guida, si tratta della prima pubblicazione realizzata sull’Ecomuseo, dedicata proprio alle Antenne, dalle Saline di Cervia al Parco della Salina, dal Centro Visite alla Camillone, da Cervia Vecchia all’antico stabilimento termale, dai caselli alla Madonna del Pino, dal quadrilatero ai Magazzini del Sale, dal Borgo Marina al faro, dai villini di vacanza all’idrovora al Canalino di Milano Marittima, dalla Casa delle Aie alle colonie di valore storico testimoniale, e poi ancora altri luoghi significativi nella storia e nello sviluppo della comunità cervese. La guida è accompagnata da una piantina del territorio con la localizzazione delle antenne.

A questa prima pubblicazione ne seguiranno altre per approfondire gli ulteriori aspetti dell’Ecomuseo del Sale e del Mare, tra cui i saperi, le presenze, le tradizioni, i prodotti…

Il progetto, denominato ‘Cartellonistica, segnaletica e materiale documentario identitario del territorio legato alla cultura del sale’, rappresenta una fase importante per lo sviluppo dell’Ecomuseo, istituito dal Consiglio Comunale nel luglio 2013 e che prevede una serie di obiettivi di breve, medio e lungo periodo, tra cui l’individuazione dettagliata delle aree e dei manufatti interessati, la formazione specifica degli operatori e coordinatori dell’Ecomuseo, la costruzione partecipata di mappe di paesaggio e mappe di comunità quali strutture portanti per lo sviluppo dell’Ecomuseo, l’avvio di percorsi strutturati sul territorio e di itinerari di libera fruizione, la realizzazione di segnaletica e cartellonistica informatica e promozionale.

‘L’ecomuseo del sale e del mare – dichiara il Sindaco Luca Coffari – è un progetto che abbraccia tutto il territorio, con l’obiettivo di preservare e valorizzare il nostro patrimonio culturale, ambientale e delle tradizioni. Questa segnaletica mira a renderlo tangibile in tutta la città ed è frutto di un ampio percorso di partecipazione dei cittadini’.

Ti potrebbe interessare anche...