Bagnara di Romagna. Lo spettacolo della fioritura dello zafferano all’azienda agricola ‘I cuori’.

Bagnara di Romagna. Lo spettacolo della fioritura dello zafferano all’azienda agricola ‘I cuori’.
Zafferano in fiore all'azienda agricola 'I Cuori'

BAGNARA DI ROMAGNA. Per il secondo anno l’azienda agricola biologica ‘I Cuori’ di Bagnara di Romagna apre le porte al pubblico in occasione della fioritura del Crocus sativus, dal quale si ricavano i pistilli di zafferano.

Tante le iniziative in programma domenica 25 ottobre, dalle 10 al tramonto: sarà possibile assistere allo spettacolo della fioritura e partecipare alle diverse fasi della lavorazione, come la raccolta, la mondatura e l’essiccatura dei pistilli: saranno condotte visite guidate alle 10.30, alle 11.30, alle 14.30 e alle 15.30. Dalle 10 e per tutta la giornata sarà allestito un mercato di produttori e artigiani locali. Alle 12.30 pranzo a buffet curato dalla Locanda di Bagnara (prenotazione obbligatoria entro il 23 ottobre al numero 0545 76951), al costo di 18 euro per gli adulti e di 5 euro per i bambini e con possibilità di menù vegetariano. Alle 14 laboratorio del sapone: Lorenzo Rivola insegnerà a comporre saponi con erbe aromatiche e fiori.

Alle 16.30 porte aperte per l’agrinido ‘L’Erbavoglio’ e presentazione del progetto pedagogico, a un mese dal suo lancio. Tre le iniziative propedeutiche durante la giornata: alle 10.15 laboratorio di ‘danzamovimentoterapia’ (aperto a tutti), alle 11.30 caccia al tesoro “Alla scoperta dei segreti di Gnomo Luciano” e alle 14.30 “Illuminiamo la notte degli gnomi”, lettura animata e costruzione di lanterne. È gradita la prenotazione per la caccia al tesoro e le letture, al numero 340 9835045, oppure 340 8310787. Maggiori informazioni sul sito www.agrinfanzia.it.

L’azienda agricola “I Cuori” si trova in via Lunga 14/F ed è gestita da Cristiana Conti che nel 2010 ha deciso con la famiglia di cambiare il proprio modo di vivere. Insieme al marito ha acquistato una piccola azienda agricola con un vecchio rudere nella campagna di Bagnara. Nell’estate del 2011 ha messo a dimora i bulbi di zafferano acquistati in Sardegna. In novembre il primo raccolto, scarso, ma di ottima qualità, che basta a malapena a soddisfare la curiosità di amici e conoscenti. Nel 2012 il primo vero raccolto, tanto che nella primavera del 2013 inizia la commercializzazione a livello locale. Gli stigmi ricavati dal fiore dello zafferano vengono lasciati interi a garanzia di purezza e autenticità del prodotto.

In caso di maltempo tutte le iniziative saranno annullate. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con la cooperativa sociale Agrinfanzia e il ristorante La Locanda di Bagnara, con il patrocinio del Comune di Bagnara di Romagna.

Per ulteriori informazioni, contattare Cristiana Conti al numero 347 8162381, conti.cristiana@libero.it, pagina Facebook ‘Zafferano di Bagnara’.

 

Ti potrebbe interessare anche...