Rimini. Trekking urbano per tra i monumenti alla scoperta della città Romana in dialetto riminese.

Rimini. Trekking urbano per tra i monumenti alla scoperta della città Romana in dialetto riminese.
Arco di Augusto. Immagine di repertorio.

RIMINI. Il nostro viaggio alla scoperta di Rimini  inizia SABATO 31 OTTOBRE alle ore 15,30 all’Arco d’Augusto, porta di ingresso dell’antica città e punto di arrivo della Via Flaminia. Esso è uno dei più antichi archi romani rimasti ai giorni nostri, è stato edificato nel 27 a.C. in onore di Cesare Ottaviano Augusto. Prima di affacciarci sullo splendido scenario di Piazza Tre Martiri, facciamo un salto indietro nella storia dell’antica Roma, entrando nell’Anfiteatro, eretto nel corso del II secolo d.C. e utilizzato essenzialmente per spettacoli gladiatori. Dopo avere guardato all’inizio della storia, siamo pronti per proseguire il nostro viaggio entrando in Piazza Tre Martiri, senza dubbio una delle piazze più belle di Rimini sita sul foro romano di Ariminum Entrando in Piazza Ferrari, incontriamo la Domus del Chirurgo, un’abitazione romana della seconda metà del II secolo. Il nome con cui è nota, si deve all’importante corredo chirurgico rinvenuto. Tornando sui nostri passi, nel Corso d’Augusto, alle spalle dell’Arco ci imbatteremo nel ponte di Tiberio punto di partenza della Via Emilia, edificato durante l’epoca dell’ antica Roma sotto il governo di Augustomentre il termine dei lavori si ebbe sotto il governo di Tiberio.

- Passeggiata tra misteri, leggende e tragici eventi Sera ore 21 ritrovo presso il Ponte di Tiberio.
Rimini, oltre ad avere un’affascinante storia che si perde nella notte dei tempi, è anche un luogo ricco di suggestioni e  avvenimenti a cavallo tra mito e realtà.  Scopriamoli insieme!

Trekking urbano è offerto agli sguardi, alla curiosità di chi non conosce Rimini o vuole scoprirla in modo più approfondito. Necessarie calzature comode e dizionario per i non Indigeni.

Ti potrebbe interessare anche...