Ravenna. Partiti i lavori per l’ampliamento della scuola Randi, nuove aule pronto per il prossimo anno scolastico.

Ravenna. Partiti i lavori per l’ampliamento della scuola Randi, nuove aule pronto per il prossimo anno scolastico.
ampliamento scuola Randi ravenna

RAVENNA. Prendono il via i lavori per l’ampliamento della scuola ‘Vincenzo Randi’ di via Marzabotto a Ravenna. La consegna dell’intervento da parte del Servizio edilizia scolastica del Comune alla impresa Cear di Ravenna ditta è avvenuta oggi. La conclusione dell’opera è prevista per il 18 agosto del prossimi anno. e comporta una spesa complessiva di 3milioni 300mila euro.

‘Manteniamo fede all’impegno che avevamo annunciato di dare corso alla costruzione dell’ampliamento dell’edificio scolastico in tempi consoni con l’avvio del prossimo anno scolastico’ – affermano gli assessori ai lavori pubblici Enrico Liverani e all’istruzione Ouidad Bakkali.

La nuova Randi ospiterà, oltre alla scuola elementare, la scuola media per dare risposta al bacino di utenza di questa popolosa area cittadina, che in via provvisoria è stata ospitata nella ‘Ricci Muratori’.

L’immobile in costruzione si svilupperà fra le vie Marzabotto, Pascoli e Marconi, e occuperà una superficie di 1.930 metri quadrati. 

Verrà costruito con tempi piuttosto rapidi mediante moduli prefabbricati in legno intonacato che andranno a costituire una struttura portante verticale ed una orizzontale affacciata su via Marconi. La scuola media sarà indipendente da quella della elementare, seppure collegata ad essa, per condividere alcuni servizi quali la direzione didattica, la mensa, la palestra e il teatrino.

L’obiettivo dei progettisti è stato quello di limitare al massimo l’impatto visivo privilegiando un armonico inserimento nel contesto urbano architettonico. Per questo è stata dedicata particolare attenzione ai materiali, ai colori di finitura esterna e alla posizione dei nuovi corpi per l’ampliamento realizzati con i criteri dell’edilizia sostenibile e bioclimatica.

Il nuovo edificio sarà costituito da due corpi di fabbrica: il corpo connettivo  che costituisce il collegamento all’edificio esistente, sarà di un piano e ospiterà la bidelleria e il centralino; il corpo aule a due piani  con nove aule ciascuno, avrà una copertura ricurva su cui saranno installati pannelli fotovoltaici.

Ti potrebbe interessare anche...