Cervia. Calcio femminile. Il Rivera di Romagna perde di misura sul terreno del Mozzanica.

Cervia. Calcio femminile. Il Rivera di Romagna perde di misura sul terreno del Mozzanica.
gaia mastrovincenzo Riviera di Romagna calcio donne

CERVIA. MOZZANICA – Sconfitta di misura per un’ottima Riviera di Romagna, superata per 3-2 sul terreno del Mozzanica nella seconda giornata di serie A: avvio di gara di marca biancazzurra, con le padrone di casa subito pericolose prima con una conclusione a lato di Mason, poi con un diagonale di Giugliano che si spegneva sul fondo (1’), mentre poco dopo era Giugliano ad andare in gol per le orobiche, ma la rete veniva annullata per fuorigioco (3’). Sull’altro versante erano invece le giallo-rosso-blù a passare con Gaia Mastrovincenzo che recuperava palla sulla tre quarti, saltava un difensore e con un preciso diagonale di destro infilava la sfera all’angolino lontano (7’); le padrone di casa rispondevano prima con Giacinti che da posizione defilata sparava sull’esterno della rete (11’), poi ancora con una conclusione della stessa Giacinti che sorvolava la traversa (16’) e poco dopo con una girata di Rizzon, che si spegneva a lato (18’). Le romagnole sfioravano poco dopo il colpo del ko con una precisa verticalizzazione di Anna Innerhuber per Fabiana Colasuonno, sinistro ad incrociare di prima intenzione dai 25 metri e palla che sbatteva sulla traversa (21’), mentre dal possibile 2-0 si passava invece all’1-1 firmato da Giugliano che infilava in rete da due passi su cross da sinistra di Bartoli (27’); la risposta ravennate era in una punizione di Fabiana Colasuonno parata da Capelletti (32’), mentre sull’altro lato erano le orobiche a firmare il sorpasso con Mason, ben imbeccata da Stracchi che superava Alice Pignagnoli in uscita bassa con una precisa conclusione (35’). Ancora bergamasche pericolose nel finale di tempo con Giacinti che prima sparava alle stelle in mischia (38’), poi girava dal limite con la sfera che si spegneva sul fondo (39’) e poco dopo entrava in area da sinistra e provava a superare Alice Pignagnoli, abile in uscita ad intercettarne la conclusione (42’); in avvio di ripresa era Giugliano a rendersi pericolosa con una punizione dal limite che terminava a lato di pochissimo (9’st), mentre sull’altro lato le romagnole firmavano il gol del pari ancora con Gaia Mastrovincenzo, abile a trasformare un penalty per fallo di mano di Locatelli (17’st). Immediata la reazione delle orobiche e calcio di rigore decretato anche a loro favore per fallo su Mason e la trasformazione di Giacinti che riportava in vantaggio la formazione locale (20’st); le romagnole non ci stavano e si rendevano pericolose con una combinazione Mastrovincenzo-Colasuonno, dribbling e conclusione rasoterra di Fabiana parata da Capelletti (26’st), che poco più tardi si superava, salvando il risultato sulla conclusione ravvicinata di Giusy Bassano, alzata sopra la traversa (37’st). Ultime emozioni della gara di marca orobica, prima con una girata di Giacinti (41’st), poi con un destro da fuori di Giugliano (44’st), entrambe bloccate dal numero uno romagnolo.

Mozzanica 3

Riviera di Romagna 2

MOZZANICA: Capelletti, Zanoletti (28’st Rizza), Bartoli, Stracchi, Schiavi, Locatelli, Mason (33’st Cambiaghi), Rizzon (9’st Fusar Poli), Giacinti, Scarpellini, Giugliano. A disp.: Gritti, Tonani, Cervi, Iannella. All. Gritti.

RIVIERA DI ROMAGNA: Pignagnoli, Bastianelli, Marrone, Ugolini, Mastrovincenzo, Pastore, Bassano, Colasuonno, Cinti E. (6’st Porcarelli), Cassanelli (3’st Volonnino), Innerhuber. A disp.: Vio, Lazzara, Ciarrocchi, Gagliardi, Ferrara. All. Marcelli.

ARBITRO: Cecchin di Bassano del Grappa (VI). Assistenti: Donadello di Seregno (MB) e Sottocornola di Bergamo.

Ammonite: Locatelli e Schiavi (M), Ugolini (R).

RETI: 7’ e 17’st rig. Mastrovincenzo (R), 27’ Giugliano (M), 35’ Mason (M), 20’st Giacinti rig. (M).

Ti potrebbe interessare anche...