Ravenna. Ritirato a Roma il premio per il titolo di ‘Città europea dello sport 2016′. Ora si vola a Bruxelles per l’investitura.

Ravenna. Ritirato a Roma il premio per il titolo di ‘Città europea dello sport 2016′. Ora si vola a Bruxelles per l’investitura.
Coni citta dello sport

RAVENNA. Si sono presentate  venerdì scorso al Salone d’onore del Coni di Roma le città europee dello sport 2016. A rappresentare Ravenna  l’assessore comunale allo sport Guido Guerrieri e Giorgio Bottaro attuale responsabile organizzativo delle nazionali giovanili e femminili della FIGC.

L’assessore Guerrieri ha espresso soddisfazione affermando:  ’Sono contento ed onorato che Ravenna sia stata scelta città europea dello sport 2016. Sarà un anno importante per la città e per tutte le associazioni ravennati. Abbiamo in cantiere già numerose iniziative e abbiamo voglia di proporre eventi legati allo sport riempiendo tanti spazi del nostro meraviglioso territorio e comunicando socialità. Il riconoscimento che oggi riceviamo dal numero uno dello sport italiano, Giovanni Malagò, e dal Presidente di Aces Europe, Gian Francesco Lupatelli, voglio condividerlo  principalmente con gli atleti, gli operatori sportivi, i tecnici, i dirigenti ed i volontari perché è grazie al loro impegno se continuiamo a dare linfa e continuità ai settori giovanili delle diverse discipline sportive ravennati’.

Ravenna città europea sport

All’evento erano presenti le euro parlamentari Silvia Costa e Laura Comi e la deputata Daniela Sbrollini che hanno consegnato le ‘Ciotole per le benemerenze dello Sport europeo’ ai rappresentanti dei Comuni insigniti del riconoscimento di ‘Città europea dello sport’, a dirigenti ed atleti dello sport italiano.

Oltre a Ravenna, il riconoscimento è andato a Crema, La Spezia, Molfetta, Pisa, Saronno, San Giovanni Lupatoto e Scafati.  Il 18 novembre l’investitura europea avverrà a Bruxelles.

 

Ti potrebbe interessare anche...