Savignano sul Rubicone. Ex discarica, i campionamenti Arpa scongiurano ogni rischio di inquinamento della falda.

Savignano sul Rubicone. Ex discarica, i campionamenti Arpa scongiurano ogni rischio di inquinamento della falda.
Savignano ex discarica Ca Antonioli

SAVIGNANO SUL RUBICONE. Dati rassicuranti dalle analisi effettuate a Savignano sul Rubicone sull’ex discarica Ca’ Antonioli: il piano di campionamento dei pozzi limitrofi al sito dell’ex sito di conferimento rifiuti richiesto dall’Amministrazione comunale ad Arpa ha dato esiti positivi, che sconfessano i timori di inquinamento ambientale di cui si è vociferato negli anni passati.

Il piano prevedeva di effettuare una serie di analisi ad ampio spettro su alcuni pozzi scelti a campione, con specifica attenzione a quelli in direzione della percorrenza della falda. Il campionamento è stato svolto in diversi periodi dell’anno, affinché lo stato delle acque fosse verificato nelle diverse stagioni: quattro pozzi sono quindi stati analizzati a dicembre 2014 ed a giugno 2015. Per garantire la massima accuratezza l’Amministrazione ha richiesto ad Arpa l’applicazione del protocollo più completo di analisi delle acque.

Gli esiti di entrambe le sessioni di prelievi non hanno portato alla luce le temute criticità, con valori significativamente al di sotto dei limiti previsti per legge. Gli unici valori apparentemente anomali sono riconducibili alle peculiarità geologiche dell’area e pertanto riscontrabili anche in altri siti del territorio regionale: nello specifico, i valori di manganese e nichel rilevati in falda, a prima vista anomali, sono in linea con i valori standard registrati in Emilia Romagna, i cui terreni sono ricchi per natura di manganese, ferro e solfati. Nessun pericolo per la salute, quindi, né tantomeno per l’ambiente da queste alte concentrazioni.

‘La discarica – spiega l’assessore all’Ambiente Natascia Bertozzi – era operativa dagli anni Settanta, per essere poi dismessa nei primi anni Novanta. Sono quindi oltre due decenni che il sito non riceve più alcun conferimento, ma era doveroso indagare a fondo la qualità ambientale, anche a distanza di così tanti anni. Con Arpa appronteremo altri monitoraggi futuri per tenere sempre alta l’attenzione su questo sito, e non mancheremo di informare la popolazione tramite tutti i nostri canali’.

Ti potrebbe interessare anche...