Conselice. Discussi al Tar di Bologna i due ricorsi legati al documento sulla fragilità della rete idraulica.

Conselice. Discussi al Tar di Bologna i due ricorsi legati al documento sulla fragilità della rete idraulica.
Conselice, piazza della Concordia

CONSELICE.  La II Sezione del Tribunale Amministrativo di Bologna ha discusso questa mattina i due ricorsi presentati rispettivamente da Unigrà, Surgital, Golfera e dalle aziende agricole Cab Massari, C.E.S.A.C., Fucci Giacomo e ‘società Speranza’ di Alessandro e Antonio Petitoni. All’udienza era presente anche il Sindaco di Conselice.  Poco più di mezz’ora per un contraddittorio, permesso del giudice, che ha visto gli avvocati delle parti entrare nel merito del contenzioso. I legali dei ricorrenti hanno rimarcato i vizi procedurali presenti nel documento della V.I.A., la fragilità della rete idraulica e le criticità dell’impatto ambientale negativo. Nonostante un clima più sereno, le posizioni della Provincia e della Regione restano immutate. Nel chiudere la seduta, il collegio dei giudici si è riservato di emettere la sentenza nei termini previsti dalla legge, che sarà poi notificata alle parti in causa.

 

Ti potrebbe interessare anche...