Santarcangelo. La carica dei 130mila per la Fiera di San Martino. Grande risultato per tutta la città.

Santarcangelo. La carica dei 130mila per la Fiera di San Martino. Grande risultato per tutta la città.
Fiera San Martino Santarcangelo arco

SANTARCANGELO.  Il sindaco Parma: “La Fiera porta un indotto economico importante non solo per gli operatori della Fiera, ma anche per tante attività santarcangiolesi’.

Almeno 130.000 presenze per un San Martino che rimarrà negli annali: la grande affluenza di pubblico, favorita dal bel tempo, ha accompagnato infatti tutti i cinque giorni di Fiera. L’attrazione numero uno si conferma quella della gastronomia ,che ha trascinato tutti gli altri settori. Con venti osterie all’aperto, i cibi di strada dislocati in diverse piazze e vie del centro, le mostre-mercato dell’alimentazione e i pubblici esercizi santarcangiolesi (ristoranti, rosticcerie, pizzerie, bar, ecc), con l’edizione 2015 la Fiera di San Martino si dimostra sempre più specializzata in cibo e alimentazione.

Ma il giorno di San Martino è stato anche il giorno dei cantastorie, molto seguiti sotto il tendone dello spazio eventi in piazza Ganganelli. La 47a Sagra nazionale era dedicata a Giuliano Piazza, fisarmonicista e grande intrattenitore scomparso di recente, ricordato dall’Amministrazione comunale con una targa ricevuta dall’assessore al Turismo e allo Sviluppo economico Paola Donini al figlio Marco. Un altro riconoscimento – consegnato dal sindaco Alice Parma – è andato al cantastorie più anziano, l’ottantenne Franco Trincale, tornato a Santarcangelo dopo alcuni anni di assenza per motivi di salute.

‘La Fiera di San Martino si conferma come uno dei momenti di maggiore riscontro per Santarcangelo, sia per l’indotto economico, sia per la capacità che ha di far conoscere e apprezzare la nostra città da coloro che arrivano da fuori”, commenta il sindaco di Santarcangelo Alice Parma. “Un indotto economico legato soprattutto all’enogastronomia, che ha visto protagonisti gli operatori della Fiera ma anche tutti i pubblici esercizi della nostra città, che hanno lavorato tantissimo. Va inoltre sottolineato ancora una volta – aggiunge il sindaco – il grande sforzo compiuto in questi giorni dalle forze dell’ordine per garantire la sicurezza della Fiera e contrastare l’abusivismo commerciale. È chiaro che appuntamenti che coinvolgono un così alto numero di operatori e di pubblico possano anche causare alcuni disagi, ma su questi l’Amministrazione comunale continuerà a lavorare insieme a chi gestisce la Fiera per migliorare l’organizzazione della stessa e limitarne l’impatto’.

‘L’assessorato alle Attività economiche e Turismo è fortemente impegnato per la piena riuscita delle Fiere d’Autunno, in particolare per quella di San Martino che è certamente la più importante’ sottolinea l’assessore Donini. ‘La capacità di unire da tempo immemorabile commercio e scambi, tradizioni e musiche, cibi e sapori in un mix di antico e moderno, di curiosità per il nuovo e tutela delle proprie tradizioni, fa in modo che questa Fiera non sia una rievocazione, ma qualcosa di vivo che ogni anno si rinnova. In questo modo San Martino alimenta la nostra anima ospitale, cuore di uno sviluppo economico basato sul commercio, il turismo, la bellezza e il buon vivere. Dietro questa Fiera – conclude l’assessore Donini – c’è un grande impegno organizzativo: colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno lavorato all’edizione 2015, oltre ai residenti del Capoluogo che in questi giorni hanno accettato con pazienza qualche inevitabile difficoltà’.

 

Ti potrebbe interessare anche...