Bologna. XI Congresso di Legambiente Emilia Romagna, rinnovate le cariche associative.

Bologna. XI Congresso di Legambiente Emilia Romagna, rinnovate le cariche associative.
Premiazione Isabella Conti Legambiente emilia romagna

BOLOGNA.  Consegnate le menzioni dell’associazione per l’impegno ambientale al Sindaco di San Lazzaro, Isabella Conti, ed al Sindaco di Colorno, Michela Canova 

Si è tenuto sabato 14 novembre a Bologna l’undicesimo Congresso di Legambiente Emilia Romagna, occasione per fare il punto sulla situazione ambientale in regione e rinnovare le cariche associative.

E’ stato riconfermato presidente regionale dell’associazione, Lorenzo Frattini. 

Durante la giornata, Legambiente ha voluto conferire la menzione di merito per l’impegno ambientale a due Sindaci, entrambe donne, che hanno contribuito alla salvaguardia del territorio. La prima menzione è andata al Sindaco di San Lazzaro, Isabella Conti, ‘Per l’impegno profuso nella salvaguardia del suolo, della bellezza del proprio territorio e verso il rispetto delle regole. Per la forte coerenza dimostrata rispetto alle aspettative dei propri cittadini, nonostante il clima di forti pressioni in cui si è trovata ad operare’.

L’altra menzione è andata al Sindaco di Colorno, Michela Canova, ‘Per il suo impegno politico verso forme di mobilità sostenibili, più vicine ai bisogni del territorio, e per la salvaguardia della bellezza della pianura parmense. Impegno che ha assunto inoltre il valore di difesa delle forme democratiche di scelta e partecipazione’.

Alla giornata sono intervenuti, oltre ai rappresentanti dei 36 circoli di Legambiente in Emilia Romagna, il presidente nazionale dell’associazione Vittorio Cogliati Dezza.

Ospite della giornata anche il Comandante Regionale della Guardia Forestale, Giuseppe Giove, intervenuto per ricordare che anche in Emilia Romagna è indispensabile non abbassare la guardia sul tema della legalità ambientale, e sottolineando che l’impegno del corpo forestale su questo fronte è grande, anche se gli strumenti normativi non sono sempre i più efficaci per combattere il crimine ambientale.

Ti potrebbe interessare anche...