Merano. I Giardini di Sissi hanno registrato una stagione molto positiva, quasi 390mila gli ospiti.

Merano. I Giardini di Sissi hanno registrato una stagione molto positiva, quasi 390mila gli ospiti.
Merano giardini di Sissi

MERANO. Una stagione più che positiva per i Giardini di Sissi a Merano che in soli 229 giorni, 7 mesi e mezzo di apertura, sono stati visitati da quasi 390.000 ospiti. La chiusura dei cancelli, da domenica 15 novembre, ha dato inizio alla consueta pausa invernale, in cui i Giardini si prepareranno per la riapertura del prossimo 25 marzo. 

Tempo di bilanci ai  Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff a chiusura della stagione 2015. Grande successo di pubblico, con 388.577 visitatori provenienti da 57 paesi e una media giornaliera di 1.700 ingressi. È stato agosto il mese più frequentato della stagione 2015, con 63.726 ingressi ed una media di 2.055 ospiti al giorno, seguito da maggio con l’ingresso di 63.528 ospiti.

Grazie ad un ricco programma di eventi che ha saputo valorizzare l’offerta turistica proposta dal parco botanico meranese, oggi, a chiusura della stagione 2015, i Giardini di Sissi si confermano meta turistica numero 1 in Alto Adige, con ospiti provenienti da 57 paesi del mondo. La Germania ha fatto registrare la presenza più alta con 210.431 visitatori, ben il 57,71 % del totale, seguita a ruota da Austria e Svizzera con 26.435 e 18.794 visitatori, dai Paesi Bassi con 5.284 visitatori e dalla Francia con 1.177 ospiti. I visitatori italiani, ben 96.969 in totale, sono aumentati circa del 10,5% rispetto al 2014.

Tra i numerosi momenti più coinvolgenti organizzati nella stagione 2015 dai Giardini di Castel Trauttmansdorff, la kermesse Foodie Factory che ha saputo coniugare natura e gastronomia, rendendo, insieme al meraviglioso fall foliage e al biglietto scontato di Tardo Autunno, più appetitoso l’autunno per i visitatori. Sono state un grande successo anche le giornate dedicate alla famiglia Primavera e Autunno ai Giardini, dove adulti e bambini hanno potuto scoprire giocando le meraviglie del parco botanico. Grande partecipazione anche per la rassegna Trauttmansdorff di Sera, che ha regalato agli ospiti la suggestiva esperienza di vivere i Giardini dopo il tramonto, al calar del sole.

Il parco botanico di Merano, mondo sensoriale tra natura, cultura e arte, piace non solo per questo, ma anche per l’atmosfera da fiaba che si respira, legata soprattutto al mito della Principessa Sissi, l’imperatrice d’Austria che scelse proprio il castello meranese per i suoi soggiorni di vacanza. Sulla terrazza panoramica che si affaccia sui 12 ettari di parco, gli ospiti hanno potuto immergersi ancora di più nella storia della principessa prendendo parte ogni domenica mattina di giugno al rito della Colazione da Sissi, godendosi una vista mozzafiato sull’intero giardino.

Sui social media la stagione 2015 si è aperta all’insegna dell’hashtag #NarcisoToGo, la prima azione di ‘Guerrilla Gardening’ in Alto Adige organizzata con successo dai Giardini, che hanno fatto “sbocciare” piazze e strade della città di Merano, coinvolgendo centinaia di follower che hanno condiviso le loro foto sulla pagina Facebook  Trauttmansdorff I Giardini.

Un racconto per immagini e colori quello che si può trovare scorrendo i principali social network con i tag #Giardinidisissi, #Trauttmansdorff e #CastellodiTrauttmandorff. Girasoli, rose, fiori multicolore e fogliame variopinto, questi i principali soggetti immortalati dagli smartphone dei visitatori, che come in un diario virtuale hanno raccontato le loro giornate al parco botanico, creando un coinvolgente visual storytelling della stagione 2015.

Oltre all’ormai celebre rassegna di concerti World Music Festival, che ogni anno richiama migliaia di appassionati da tutto il mondo per assistere alle performance di grandi artisti internazionali come Fiorella Mannoia o Bobby McFerrin, anche l’installazione di Land-Art ‘Water Blooming’ dell’artista giapponese Ichi Ikeda, costruita nel cuore del parco nell’ambito della prima edizione del festival “Primavera Meranese”, ha contribuito a rendere la proposta turistica dei Giardini di Sissi ancora più completa e coinvolgente.

Degna di nota anche la suggestiva mostra ’Turismo & Guerra’ allestita nelle sale del Touriseum, che ha richiamato numerosi visitatori accompagnandoli in un viaggio attraverso reperti, documenti e illustrazioni che ha voluto indagare il rapporto tra turismo e Prima Guerra Mondiale nell’area del Tirolo storico.

La stagione 2015 ha segnato anche alcuni traguardi internazionali rilevanti per i Giardini di Sissi: nel mese di maggio, il parco ha fatto il suo ingresso nel prestigioso network europeo “Natur im Garten International”, grazie all’area dell’Orto di Montagna, esempio di giardinaggio ecologico, un movimento sempre più intenso a livello europeo e fondamentale per garantire un futuro sempre più sostenibile. In estate, i Giardini di Sissi sono stati parte integrante del successo della città-giardino di Merano al concorso europeo “Entente Florale”, in cui si è aggiudicata il “Gold Award”. Con la partecipazione alla creazione dell’International Garden Tourism Network, il parco botanico meranese si è posizionato tra i più rinomati giardini a livello mondiale, soprattutto grazie al riconoscimento di “International Garden of the Year 2013” alla Garden Tourism Conference a Toronto, Canada. Nella stagione 2015, inoltre, i Giardini di Sissi sono stati nuovamente presenti della “North American Garden Tourism Conference” a Toronto (Canada) e del “World Tulip Summit” a Suncheon (Corea del Sud).

Altri momenti salienti della stagione appena conclusa sono stati il raggiungimento del record dei 5 milioni di visitatori dall’apertura, grazie a un turista belga, e l’istituzione, ad ottobre, della Giornata per le Pari Opportunità per le Donne, che dal 2016 si terrà ai Giardini con cadenza annuale.

Dopo la pausa invernale, i Giardini di Castel Trauttmansdorff attendono la stagione 2016, che si aprirà ufficialmente venerdì 25 marzo e che sarà dedicata in particolar modo ai festeggiamenti per i primi 15 anni di apertura del parco botanico meranese e durante la quale avrà luogo anche l’inaugurazione di una nuova area molto particolare ed unica, il “Giardino degli Innamorati”.

Ti potrebbe interessare anche...