Ravenna. Francesca Bonafini e Caterina Falconi presentano il loro ultimo libro sulle frasi che gli uomini sposati dicono alle amanti.

Ravenna. Francesca Bonafini e Caterina Falconi presentano il loro ultimo libro sulle frasi che gli uomini sposati dicono alle amanti.
giovane coppia (foto di repertorio)

RAVENNA. Mercoledì 18 novembre a Liberamente Libri alle 18 saranno con noi le scrittrici Francesca Bonafini e Caterina Falconi che presenteranno il libro scritto a quattro mani ‘Non avremmo mai dovuto. Le frasi che gli uomini sposati dicono alle amanti’. La presentazione sarà condotta da Nevio Galeati.

Il libro.
Il frasario essenziale del fedifrago: istruzioni per l’uso. È stato dimostrato da ricerche approfondite condotte sul campo che ogni marito fedifrago, quando si rivolge alla propria amante, attinge, più o meno inconsapevolmente, a un repertorio consolidato, una sorta di serbatoio dell’inconscio collettivo adulterino. È come se i traditori avessero accesso a un manuale segreto in cui sono racchiuse le frasi utili a innamorare, rabbonire, turlupinare le malcapitate, nel tentativo di perpetrare all’infinito la bigamia. Le amanti, nei primi tempi della relazione (e talvolta per un periodo molto lungo prima di insospettirsi), ascoltano con orecchie vergini le asserzioni del fedifrago, credendo nell’esclusività di quelle parole e ignorando che si tratta invece di formule condivise da tutta la categoria dei traditori.
Tali formule corrispondono a enunciati standard – con variazioni idiosincratiche minime – che accompagnano ogni fase della relazione: dalle sperticate dichiarazioni d’amore alle promesse di un futuro diverso, passando attraverso i ripensamenti (guarda caso, sempre post-coitali) nonché i moniti, le precisazioni, le preoccupazioni, le giustificazioni, le gelosie, le autocommiserazioni, le fantasie poligame, le pietose o impietose descrizioni opportunistiche della legittima consorte e delle copule coniugali, le esaltazioni appassionate del polimorfo sesso extraconiugale, e infine, i finti abbandoni e le nuove epifanie.

Qualunque sia la verità scientifica in proposito, a partire da oggi ogni donna possiede uno strumento indispensabile di difesa personale, perché il manuale del fedifrago non è più segreto: è qui, tra le vostre mani, sotto i vostri occhi, affinché vi possa essere di aiuto e conforto. Le mogli sapranno finalmente cosa raccontano i mariti alle amanti. Le amanti si accorgeranno di non essere sole, ma di subire insieme a migliaia di altre tapine un’ineluttabile logosfera comune. E infine, i fedifraghi dotati di intelligenza e umorismo potranno ridere di sé, ma forse chissà, talvolta anche riflettere.

Le autrici.
Francesca Bonafini è pigra, golosa, lussuriosa, inconcludente e gode di pessima reputazione. È nata a Verona nel 1974 ed è morta più volte, ciò nonostante continua a respirare. L’ultimo decesso è stato registrato in una cittadina di mare, e pare si tratti di omicidio. Dopodiché è tornata a Bologna, ma va spesso sul luogo del delitto per farsi trovare ancora dal suo carnefice e porgergli l’altra chiappa. È psicolabile. Ha pubblicato: Mangiacuore (Fernandel, 2008) e Casa di Carne (Avagliano, 2014).

Caterina Falconi vive in Abruzzo, reclusa in una mansarda e in se stessa, e tutte le mattine spedisce il proprio corpo a lavorare in un istituto di riabilitazione. Ha conseguito in tempi remoti un’inutile laurea in filosofia di cui ancora si fregia nelle bio. Ha anche scritto molti racconti e un romanzo che fatica a ricordare. È nata nel 1963. È, dunque, una vegliarda, ma è assai ben conservata, tanto da far sospettare che sia dedita a pratiche stregonesche o ingurgiti preparati alchemici.
Ha pubblicato: Sulla breccia (Fernandel, 2009) e Sotto falsa identità (Galaad, 2014).

Ti potrebbe interessare anche...