Cervia. Ex Cral Saline, il comune firma l’accordo con il Demanio. Ora il bando per affidare la ristrutturazione.

Cervia. Ex Cral Saline, il comune firma l’accordo con il Demanio. Ora il bando per affidare la ristrutturazione.
Ex Cral Saline firma accordo demanio Cervia

CERVIA. Ieri 19 novembre il Sindaco Luca Coffari all’Agenzia del demanio di Bologna ha firmato l’accordo  di valorizzazione dell’Ex Cral delle Saline.

Un centro polivalente con attività culturali e sociali per la cittadinanza: questo è il futuro dell’ ex Cral Saline a Cervia, immobile di grande pregio storico-artistico, situato nel centro storico della città.

È stato firmato, infatti, l’accordo di valorizzazione dal Direttore Emilia-Romagna dell’Agenzia del Demanio Antonio Ficchì, dal Sindaco di Cervia Luca Coffari e dal Segretario Regionale Mibact Sabina Magrini che definisce un percorso di recupero, tutela e salvaguardia dell’ex Cral. Entro quattro mesi dalla firma dell’intesa, il bene sarà trasferito, a titolo gratuito, dallo Stato al Comune secondo quanto previsto dal federalismo demaniale culturale (art5comma 5 del D.lgs. 85/2010).

‘Questa firma – ha dichiarato il Direttore Regionale dell’Agenzia Antonio Ficchì – è un esempio di virtuosa collaborazione pubblico-pubblico per realizzare progetti di recupero e valorizzazione sul patrimonio immobiliare di pregio, a beneficio della cittadinanza’.

Il Sindaco Luca Coffari ha dichiarato: ‘Oggi è un giorno importante perché rappresenta  uno dei passi finali per il recupero di uno degli edifici storici più cari alla città. L’ex Cral ha sempre rappresentato un forte luogo di aggregazione e di socializzazione e dovrà ritornare ad esserlo con ulteriori possibilità di centro polivalente con cultura e degustazione. Riteniamo che anche in questo caso il ‘laboratorio partecipato’ sia stata una scelta sensibile e attenta al coinvolgimento della comunità, ma anche determinante nei confronti degli enti proprietari per la cessione dell’immobile al comune. La rigenerazione dei 50 luoghi sta proseguendo e dopo l’esperienza della Piazzetta Pisacane, dell’antica Pescheria, dell’ex barberia della Piazza Garibaldi, ora anche l’ex Cral saline tornerà a pulsare nel cuore della nostra città. L’Amministrazione infatti sta attuando le 10 azioni di rilancio del centro di cervia e l’ex cral rappresenta una tappa importante’.

L’ Ex Cral Saline è uno dei magazzini costruiti tra la fine 600’ e inizio 700’ per lo sfruttamento delle saline, in risposta all’esigenza di razionalizzare lo stoccaggio e la distribuzione del sale. L’accordo firmato oggi è il risultato del Laboratorio Partecipativo ‘CRAL! – Caratterizzare, Rifunzionalizzare, Animare e (ri)Lanciare uno dei luoghi più identitari di Cervia’. Cittadini, imprenditori e associazione hanno contribuito a definire linee guida, proposte e idee per il recupero e il riutilizzo dell’edificio, quale centro polifunzionale  capace di integrare l’aspetto culturale con quello di socializzazione e con servizi di ristorazione.
L’edificio sarà utilizzato come luogo culturale e per degustare prodotti della cultura gastronomica locale, in particolare dei prodotti a km zero e legati all’identità di Cervia, recuperando così l’aspetto di socializzazione che storicamente ha connotato questo spazio.

L’amministrazione comunale, una volta acquisito l’immobile, procederà con una gara per affidare la ristrutturazione e la manutenzione dell’edificio ad un investitore privato che si occuperà di realizzare il progetto, inserendo il bene e le sue attività  nel più ampio contesto dell’Ecomuseo del Sale e del Mare.

 

Ti potrebbe interessare anche...