San Marino. Rugby. L’Unione Rimini San Marino batte in casa il Bologna Lions. Punti preziosi per la classifica.

San Marino. Rugby. L’Unione Rimini San Marino batte in casa il Bologna Lions. Punti preziosi per la classifica.
unione rugby rimini san marino under 18

SAN MARINO. Ancora una domenica con il segno più per l’unione Rugby Rimini San Marino che, il 22 novembre, sul campo di casa di Chiesanuova ha incontrato il Lions Bologna, vincendo il match per 45 a 6 e mettendo nel carniere altri cinque punti utili per la classifica.

Nei primi minuti di gioco capitan Deluigi e compagni sono costretti a difendere nella propria metà campo pressati dagli emiliani scesi in campo molto determinati.  Superata la difficoltà iniziale l’Unione sale finalmente in cattedra e al 16º riesce a marcare la prima meta grazie al numero 8 Mastellari, bravo a finalizzare un’azione del pacchetto di mischia. Racis non trasforma e il punteggio si attesta sul 5 a 0.

I padroni di casa sono sempre più a proprio agio e pochi minuti dopo sempre Mastellari raddoppia con un’azione quasi fotocopia della precedente.  Questa volta Racis centra i pali per il 12 a 0.

Il Bologna reagisce e si spinge fino ai 22 avversari dove l’Unione concede una serie di falli. Il calciatore ospite decide di piazzare ma il pallone colpisce il palo e finisce di nuovo nelle mani dell’Unione.

Nel cambio di fronte sono ancora i padroni di casa, in superiorità numerica per un cartellino giallo inflitto agli ospiti dal giudice di gara, a segnare la meta, trasformata da Racis. A varcare la linea questa volta è il mediano Cappellini, bravo a trovare il varco in mezzo alla difesa.

Prima della fine del primo tempo anche l’Unione si prende un cartellino giallo, con Mini, a causa di falli ripetuti.  Nel secondo tempo prosegue il dominio dei padroni di casa, soprattutto grazie al pacchetto avanzato che riesce a dominare mischie e touche. Al 9º della ripresa è quindi ancora Mastellari a schiacciare l’ovale oltre la linea. Racis centra i pali e porta i suoi sul 26 a 0.

Il Lions Bologna però reagisce e si avvicina molto alla meta: la difesa dell’Unione non si fa sorprendere anche se concede il fallo che determinerà i primi tre punti per gli emiliani.

I ragazzi di coach ‘Baffo’ Borsani continuano a spingere e nel giro di 15 minuti segnano due volte con Dlugaszek. Prima del fischio finale c’è spazio per un secondo piazzato degli ospiti e per la settima meta dei padroni di casa, segnata da capitan Deluigi.

L’Unione tornerà in campo domenica 6 dicembre, ancora una volta a Chiesanuova, contro la squadra cadetta del Romagna rfc, attualmente seconda in classifica.

Formazione: Deluigi, Dlugaszek, Terenzi C, Bacciocchi, Cellini, Mini, Mastellari, Siboni, Cappellini, Pedrini, Pretelli, Merloni, Racis, Giardi, Fornaciari. A disposizione De Stena, Deganello, Tonelli, Frisoni, Terenzi M, Garavini, Arlotti. Allenatore Giovanni Borsani

Trasferta difficile per i ragazzi della formazione Under 18 dell’Unione Rugby Rimini-San Marino sul campo del Pieve Rugby. I ragazzi romagnoli sono scesi in campo consapevoli che questa partita poteva essere decisiva per il prosieguo del campionato dopo la sconfitta subita a Ravenna Rugby nel turno precedente.  Fin dai primi minuti di gioco però la situazione è apparsa ben diversa della settimana precedente: già al 4° Fralassi conclude un’azione corale dei tre quarti andando a schiacciare il pallone sotto i pali. La trasformazione successiva sempre di Fralassi porta in vantaggio gli ospiti per 7 a 0. Ma il Pieve non è certo da meno e con un gioco fatto di continui pick and go e penetrazioni verticali mette a dura prova la difesa romagnola.

Al 12′ sono i padroni di casa a trovare la via della meta sfruttando un soprannumero sull’ala.  La trasformazione realizzata riporta le squadre in parità sul 7 a 7. La partita è giocata ad un ritmo elevato da ambedue le squadre che si equivalgono in campo. Se i padroni di casa puntano sulla loro fisicità, gli ospiti replicano con la velocità dei loro tre quarti. I ragazzi dell’Unione un po’ alla volta riescono a prendere un leggero vantaggio mandando in affanno la difesa del Pieve. Al 25° da una mischia rubata sui 22 del Pieve il pallone arriva in un attimo sull’ala dove l’estremo Morri sfrutta la sua velocità per andare a segnare la meta (non trasformata da Fralassi) che riporta in vantaggio per 12 a 7 i romagnoli. Il primo tempo si chiude con un vano assalto dei Pieve che non riesce però a sfondare la difesa dell’Unione.

Il secondo tempo inizia come era finito il primo: velocità contro fisicità. Ma al 2’ i tre quarti dell’Unione si inventano una giocata che manda completamente in bambola la difesa del Pieve permettendo a Morri di andare a segnare la terza meta per l’Unione. Dopo la trasformazione di Fralassi gli ospiti passano a condurre per 19 a 7. Il Pieve reagisce e si riversa nella metà campo avversaria senza però riuscire a superare l’attenta difesa ospite. Al 10′ però da una mischia sui 22 a favore dei romagnoli l’ovale esce in maniera incontrollata permettendo al Pieve di segnare una facile meta che riapre la partita portando il risultato sul 19 a 14.L’Unione dimostra finalmente tutto il suo potenziale: con una difesa attenta e aggressiva dove nessun giocatore è disposto a cedere un centimetro di terreno, con una mediana rapida a ripartire appena il pallone è riconquistato e con dei tre quarti veloci e fantasiosi al Pieve non è data la possibilità di avvicinarsi alla linea di meta romagnola. Al 30′ Bordoni finalizza l’ennesima splendida azione di attacco andando a segnare la quarta meta che chiude la partita sul 24 a 14 per l’Unione.
I romagnoli tornano quindi da questa trasferta con una vittoria con bonus importante per la classifica ma molto di più per il morale perché finalmente si è visto in campo tutto il potenziale di questi ragazzi.

Formazione: Albaraccin, Albini, Alpi, Bordoni, Bugli, Cerchi, Fabbri, Fiore, Fralassi, Giardi,  Luga, Lo Conte, Mandolesi, Monti, Morrri, Sammarini, Serafini, Ugolini A., Vacca

 

Ti potrebbe interessare anche...