Ravenna. La città come prima destinazione per matrimoni in Italia. A Casa Melandri sarà presentato il progetto ‘Ravenna wedding’.

Ravenna. La città come prima destinazione per matrimoni in Italia. A Casa Melandri sarà presentato il progetto ‘Ravenna wedding’.
matrimonio wedding

RAVENNA. Fare di Ravenna la prima destinazione italiana con un’organizzazione specializzata nella realizzazione di matrimoni, per attirare nuovi flussi turistici, soprattutto dall’estero. E’ questa è la finalità del progetto ‘Ravenna Wedding’, promosso da Confindustria e dal Comune di Ravenna, con il sostegno di Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e CNA.

Un progetto di grande innovazione, non solo per il territorio, ma unico anche a livello nazionale, che verrà presentato a tutti gli operatori lunedì 30 novembre alle ore 14.30 a Casa Melandri (via Ponte Marino 2 Ravenna).  

In tale occasione l’assessore Massimo Cameliani e Gilles Donzellini – presidente delle sezione turismo di Confindustria Ravenna, unitamente a tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria, presenteranno il progetto ideato da Massimo Feruzzi – amministratore di JFC ed esperto di marketing territoriale, che illustrerà il potenziale di questo particolare mercato, la strategia di ‘Ravenna Wedding’ ed i relativi criteri e standard di partecipazione per le imprese economiche cittadine.

‘Dopo aver messo a disposizione nuove sedi prestigiose sotto il profilo artistico monumentale, per la celebrazione di matrimoni civili – dichiara l’assessore al turismo Massimo Cameliani-  è giunto il momento di promuovere questi spazi anche nei riguardi del turismo straniero. Seimila stranieri turisti vengono in Italia ogni anni per sposarsi nelle città d’arte. Ritengo che Ravenna possa avere tutte le caratteristiche per offrirsi come città in cui convolare a nozze. L’Amministrazione comunale – spiega Cameliani – sostiene con un contributo economico il progetto ‘Wedding destination’ voluto dalle associazioni di categoria perché ritiene che la presenza in città di questa tipologia di flusso turistico produca redditività alle attività produttive ravennati legate al settore’.

Differenziarsi, in ambito turistico, è fondamentale per qualsiasi località turistica, ed avere prodotti turistici ‘unici’ lo è ancora di più. Il wedding tourism è un fenomeno recente per la nostra nazione, ma già oggi capace di generare flussi stranieri di assoluto rilievo. Ravenna, a differenza di tante altre località anche molto più famose turisticamente, non si vuole limitare a proporre le location per svolgere la singola cerimonia, ma si propone sui mercati internazionali, ed anche su quello nazionale, come la prima località in grado di offrire una vera e propria organizzazione dedicata ai matrimoni: la Ravenna DWO – Destination Wedding Organization.

Un’organizzazione che si occupa di valorizzare l’intera offerta, proprio perché, come confermano i dati di una recente ricerca, il primo fattore di interesse del wedding tourism è, senza ombra di dubbio, il suo valore economico, anche in considerazione del fatto che il 40,4% è fatturato alberghiero ed il restante 59,6% del fatturato complessivo è speso in ristorazione, location, flower design, servizio fotografico, viaggi, auto, musica, interprete per la cerimonia, etc. Il progetto in questione è già stato elaborato grazie ad un tavolo di lavoro costituito da tutti i referenti delle associazioni di categorie, guidati da Massimo Feruzzi di JFC, esperto di marketing territoriale.

Sono state quindi delineate le 16 categorie di “soggetti economici” che servono a comporre l’offerta, e per ciascuna di esse sono stati strutturati appositi standard di servizio per poter aderire al progetto, alcuni dei quali hanno valore univoco per tutte le categorie. Oltre a ciò, è stato definito, sempre dal Tavolo di Lavoro, il modulo di adesione che prevede altresì un codice etico, che ogni azienda si impegna ad accettare e a rispettare.

Sono state definite, infine, le azioni promo-commerciali – con criteri di priorità operativa – che Ravenna DWO intende attuare per la promozione dell’offerta sui mercati esteri. Ora, quindi, si procederà con la presentazione agli attori economici cittadini per la raccolta delle adesioni e l’avvio della pianificazione definitiva del prodotto wedding – che è assolutamente tailor-made – e per l’azione promo-commerciale, per la quale è già stata individuata Ravenna Incoming come soggetto gestionale.

Articoli più letti