Bassa Romagna. L’Unione approva la convenzione per il servizio delle guardie zoofile volontarie.

Bassa Romagna. L’Unione approva la convenzione per il servizio delle guardie zoofile volontarie.
Guardie zoofile volontarie

BASSA ROMAGNA. È stato rinnovata per il biennio 2016-2017 la convenzione per il servizio di controllo delle guardie zoofile volontarie nei comuni dell’Unione della Bassa Romagna. L’accordo è stato approvato all’unanimità dal Consiglio comunale dell’Unione nel corso della seduta di mercoledì 25 novembre 2015.

‘Questa convenzione è anzitutto un gesto di responsabilità civile – ha dichiarato il sindaco Paola Pula -. Le guardie volontarie svolgono infatti un compito importante non solo per tutelare i diritti degli animali e dell’ambiente, ma anche per responsabilizzare i cittadini nei confronti delle loro azioni, a tutela del prossimo’.

Tante le funzioni affidate alle guardie che, dopo un anno di attività sperimentale, supporteranno l’operato della Polizia municipale: protezione e tutela del benessere animale e dell’ambiente, anagrafe canina, detenzione di animali, randagismo e maltrattamento/malgoverno animali, incolumità pubblica da aggressione, bocconi avvelenati, allevamenti di animali d’affezione, oasi e colonie feline, igiene urbana.

Le guardie avranno inoltre il compito di controllare l’applicazione delle buone norme di comportamento all’interno delle aree pubbliche, in particolare in quelle maggiormente soggette al rilascio di deiezioni canine o problemi comunque legati alla conduzione di animali domestici nelle aree verdi e a cattive abitudine da parte dei padroni. La mancata raccolta di deiezioni canine (o anche solo non avere con sé idonei strumenti per la raccolta delle deiezioni) è infatti sanzionabile per legge, così come l’omesso uso del guinzaglio e della museruola (50 euro). È molto importante rispettare queste semplici norme per rendere più tollerabile la presenza degli amici a quattro zampe nelle città, per promuovere la cura e il rispetto degli spazi pubblici.

Le guardie, in conformità con le norme vigenti, avranno un compito essenzialmente preventivo, al fine di promuovere l’educazione alla convivenza e il rispetto della legalità, la mediazione dei conflitti e il dialogo tra le persone. In materia di protezione degli animali, i volontari potranno svolgere compiti di agenti accertatori. Tutte le guardie sono munite di decreto prefettizio a guardia giurata, rilasciato dalla Prefettura di Ravenna.

Il servizio sarà svolto parallelamente da due associazioni: ANPANA onlus (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente – Sezione di Ravenna) che opererà nei territori dei comuni di Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Massa Lombarda; l’associazione onlus Corpo Guardie Zoofile e dell’Ambiente di Lugo, che sarà attiva nei comuni di Alfonsine, Cotignola, Conselice, Fusignano, Lugo e Sant’Agata sul Santerno.

Le Guardie Zoofile opereranno sotto il coordinamento del comandante della PM dell’Unione e  secondo un programma di lavoro che verrà stilato periodicamente sulla base delle esigenze sia di carattere repressivo che preventivo.

Ti potrebbe interessare anche...