Forlì – Cesena. Lorenzo Zanotti è il nuovo presidente di CNA Forlì-Cesena. ‘Orgoglioso di rappresentare l’Associazione’.

Forlì – Cesena. Lorenzo Zanotti è il nuovo presidente di CNA Forlì-Cesena. ‘Orgoglioso di rappresentare l’Associazione’.
Lorenzo Zanotti CNA Forlì-Cesena

FORLI’ - È il forlivese Lorenzo Zanotti il nuovo presidente di CNA Forlì-Cesena. Si è concluso ieri sera con l’affollata assemblea provinciale il percorso di consultazioni che ha portato all’elezione del nuovo presidente.

Zanotti, 48 anni, è direttore amministrativo e socio fondatore di Gala srl, azienda nata nel 2004 dall’idea di tre giovani imprenditori e che oggi occupa 22 addetti. La società si occupa di ricerca sviluppo e produzione di prodotti cosmetici certificati biologici. Opera sia nel mercato nazionale che internazionale.

Zanotti ha ricoperto fino a ieri la carica di presidente dell’Area territoriale CNA Forlì città, oltre che quella di vicepresidente provinciale dell’Associazione. Infine, è membro del Consiglio generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì.

Un discorso di insediamento, quello pronunciato lunedì 30 novembre nella sede dell’Associazione, imperniato sui concetti di orgoglio e responsabilità.

Lorenzo Zanotti, neoeletto presidente di CNA Forlì-Cesena, ha infatti esordito: ‘chi come me ha avuto la fortuna di visitare tante aziende si è accorto che, varcata la porta del capannone, si scoprono micromondi incredibili, storie importanti, fatte di passione, dedizione al lavoro, momenti difficili e successi. Sono orgoglioso di rappresentare un’Associazione come CNA che, grazie alla sua consolidata presenza territoriale e alla sua articolazione per settori e raggruppamenti di interesse, per arrivare fino ai tanti soci pensionati rappresenta tutto questo mondo. Un’Associazione unita, che ha sempre puntato sul riconoscimento reciproco fra il gruppo dirigente e la struttura. Un sistema, quello di CNA Forlì-Cesena, unanimemente apprezzato e accreditato sia a livello locale che nazionale’.

Per proseguire con una riflessione sul ruolo della rappresentanza oggi: ‘sento forte la responsabilità di guidare CNA Forlì-Cesena in un momento così importante, nel quale c’è anche chi mette in discussione l’associazionismo stesso, che andrebbe sostituito da un rapporto diretto fra cittadini e istituzioni. Sono invece convinto che il modello associativo in questo momento storico abbia un’enorme forza rivoluzionaria. Insieme si possono affermare dei valori, condividere progetti e opportunità di sviluppo, avere servizi di supporto, difendere i propri interessi e anche – ultimo ma non meno importante – dire la propria opinione, sapendo che questa verrà ascoltata’.

Riflessioni, quelle di Zanotti, apprezzate e applaudite dai molti imprenditori presenti. Che si sono concluse con uno sguardo verso il futuro: ‘le scelte politiche fatte con lungimiranza da chi mi ha preceduto, a cui va il mio personale ringraziamento, vanno proprio nella direzione di dare risposte puntuali ai bisogni delle imprese. Oltre alla presenza capillare sul territorio, CNA gode di un’altissima reputazione a tutti i livelli e si caratterizza per una modalità innovativa nel rapporto con le istituzioni. Grazie al lavoro del nostro Ufficio studi abbiamo potuto non solo denunciare dei problemi, ma anche rilanciare con progetti, coniugando protesta e proposta. Pensiamo ai temi della tassazione locale, dell’accesso agli appalti per le piccole imprese, della rigenerazione urbana. Per concludere con una questione che mi sta molto a cuore: quella della legalità e del rispetto delle regole. Come CNA saremo sempre in prima fila, perché concorrenza sleale, evasione fiscale, lavoro nero, abusivismo e contraffazione frenano lo sviluppo delle imprese regolari e impoveriscono i territori e la coesione sociale’.

 

In allegat

Ti potrebbe interessare anche...