Bologna. Villanova di Castenaso. Tutto pronto per l’inaugurazione del presepe dell’artista Giacomo Cappello.

6 dicembre 2015 0 commenti
Bologna. Villanova di Castenaso. Tutto pronto per l’inaugurazione del presepe dell’artista Giacomo Cappello.
Presepe Giacomo Cappello

BOLOGNA. VILLANOVA DI CASTENASO. Inaugurazione con presentazione dell’artista Giacomo Cappello martedì 8 dicembre alle  16.

Ripercorrendo la tradizionale rappresentazione del presepe, che con la sua simbologia fin dal Medioevo ha sempre più caratterizzato il periodo natalizio, la direzione del Centronova (www.centronova.com) ha commissionato al pittore padovano Giacomo Cappello (www.giacomocappello.it) la realizzazione dell’opera.

Per il Centronova, Giacomo Cappello rappresenta un presepe volutamente tradizionale, dalle figure in sagoma in grandezza reale, dai colori accesi e dal forte impatto visivo. Una natività armoniosa richiama l’occhio del visitatore sia per la perfezione della sua realizzazione che per l’atmosfera avvolgente che riesce a trasmettere. L’opera può essere visitata sino al 6 gennaio 2016.

Accanto al presepe, il giovane artista padovano ha inoltre voluto raccontare, con la sua arte, la sua idea di creazione ed amore universale. Sulla tavola 2,20 x 1,40 possiamo vedere rappresentate delle immagini ben riconoscibili. Si tratta di una vera e propria installazione tridimensionale. La tavola ha lo sfondo nero come lo spazio infinito da cui emergono delle forme: si individua chiaramente la terra vista dallo spazio e poi, fluttuanti, due figure che si fondono in una. L’immagine evidenzia un abbraccio tra una donna ed una conformazione dai contorni maschili, un tripudio di colori fondamentali vivi stesi direttamente dal tubetto. L’artista commenta: ‘siamo un insieme di atomi che si mescolano con gli atomi dell’aria e attraverso questi facciamo parte di un insieme unico, un universo intero, l’uomo crea costantemente la realtà in flusso continuo’. Questa forma multicolore si allunga fuori della tavola e fa nascere un uomo. È un uomo che nasce dalla terra ed esce dalla materia con uno sforzo, ma è solo una nuova conformazione atomica di un insieme infinito, il mistero della creazione. L’artista lascia bianca la tela che congiunge le due apparenze, a disposizione delle persone che vogliano contribuire con un’idea: una parola, un disegno, una frase, un concetto.

L’inaugurazione dell’intera opera avrà luogo al Centronova, in prossimità del giardino che accoglie l’installazione. L’artista, anche con supporto audiovisivo, commenterà la realizzazione del presepe e spiegherà il concetto che soggiace all’opera qui presentata.

Articoli più letti