Ravenna. A Palazzo Rasponi la tre giorni di Ravenna capitale italiana della cultura.

Ravenna. A Palazzo Rasponi la tre giorni di Ravenna capitale italiana della cultura.
Palazzo Rasponi Ravenna

RAVENNA. Rasponi open space, tre giornate fitte di eventi nel cuore della città per salutare in bellezza il 2015, l’anno che ha incoronato Ravenna come Capitale Italiana della Cultura. Obiettivo: invitare tutti a una nuova full immersion di arte, cultura, intrattenimento e socialità, così come era successo con il Darsena Open show, che il 18 luglio scorso ha visto migliaia e migliaia di cittadini invadere i grandi spazi della Darsena.

Dall’11 al 13 dicembre Palazzo Rasponi dalle Teste ospiterà 47 appuntamenti, aperti a tutti, fra conferenze, presentazioni di libri, eventi di cinema, musica, teatro e danza, per grandi e piccini, che vedranno in scena centinaia di protagonisti.

Rasponi Open space si apre venerdì 11 dicembre alle 9.30 con “Rosso” insieme ai ragazzi della Scuola Montanari, per la prima delle performance previste in giornata; seguirà alle 10 la conferenza di Rocco Ronchi su ‘Tradizione e innovazione nella cultura contemporanea’. Verranno poi inaugurate sei mostre, tra le quali ‘Palazzo Rasponi e Piazza Kennedy tra memoria e futuro’, e presentati libri tra cui  ’Primo Levi di fronte e di profilo’ (Ed. Guanda) alla presenza dell’autore Marco Belpoliti (alle 18) e “Il richiamo di Ravenna” (Ed. Longo) con Eraldo Baldini e Dante Bolognesi (alle 20.45). In chiusura la  proiezione di alcuni corti di grandi registi, da Méliès a Wes Anderson (alle 22.30).

Il sabato 12 è invece dedicato a Dante, con la presenza del Ministro per i beni e le attività culturali Dario Franceschini che interverrà a proposito di ‘Dante poeta del futuro, verso il 2021′ in vista delle celebrazioni dei 700 anni della morte del Poeta (alle 11). Il filosofo Remo Bodei, sarà relatore alla conferenza sul tema ‘Tempo ed eternità in Dante, Petrarca e Machiavelli’(alle 17.30).

Gran parte della giornata conclusiva di domenica 13 sarà poi dedicata alle famiglie che potranno portare i bambini e farli partecipare ai numerosi laboratori di gioco e creatività, o agli spettacoli di burattini. Le ore serali saranno dedicate alla musica con il concerto Bisantyum Experimental Orchestra (alle 21.30) e la festa danzante dalle 23 nel piano nobile. Durante le tre giornate sarà in funzione un bar interno al palazzo.

‘Così come la grande festa di luglio è riuscita nell’intento di scoprire e far ‘riusare’ dalle persone nuovi luoghi, occupando l’intera banchina, dalla testata al Tiro al Segno – afferma Alberto Cassani, coordinatore di Ravenna capitale italiana della cultura 2015 -, in queste tre giornate si apriranno al pubblico nuove sale, fra le oltre 20 occupate dalle molteplici iniziative nel restaurato Palazzo settecentesco. L’accesso a nuovi spazi urbani – sottolinea Cassani – rappresenta un valore aggiunto alle iniziative abbinate al titolo di Capitale italiana 2015. Ma racchiude anche la peculiarità che Ravenna ha maturato negli ultimi anni: l’emersione e la fruizione di spazi nuovi o dimenticati, insieme all’amplificazione della partecipazione attiva, all’aggregazione dei cittadini e alla valorizzazione di nuove energie creative nel segno della cultura. Un esempio di questo binomio virtuoso è racchiuso nelle tre giornate al cui programma hanno contribuito una quarantina di realtà cittadine’.

Il programma completo su www.ravennacapitale2015.it

Ti potrebbe interessare anche...