San Mauro Pascoli. Il bilancio del sindaco Garbuglia per l’anno 2015 è positivo. Nel 2016 ancora più impegno sulle scuole.

San Mauro Pascoli. Il bilancio del sindaco Garbuglia per l’anno 2015 è positivo. Nel 2016 ancora più impegno sulle scuole.
comune San Mauro Pascoli

SAN MAURO PASCOLI.  ’Un anno importante il 2015, vissuto con tanto impegno, da parte di tutti, suggellato da importanti traguardi – mi risulta difficile immaginare un anno migliore, viste le  condizioni molto difficili e complicate in cui ci troviamo ad amministrare – e con le basi per continuare a lavorare con i migliori propositi anche nel 2016. Che si apre con un saldo positivo a livello demografico: i nati (115) in questo 2015 hanno superato di gran lunga i morti (97)’.

Così il sindaco Luciana Garbuglia traccia un bilancio dell’anno che appresta a concludersi e che ha presentato in questi ultimi giorni di incontri con la cittadinanza, nel tradizionale momento di auguri per il concerto di Natale, con consiglieri e dipendenti comunali e a San Mauro Mare con gli operatori turistici.

Investimenti e interventi su strade, viabilità, parcheggi, riqualificazione del verde, dei parchi pubblici e dell’arredo urbano a San Mauro Mare: ‘San Mauro è cambiata notevolmente nell’ultimo anno, senz’altro grazie al lavoro puntuale del nostro ufficio tecnico: i miglioramenti si vedono e, aspetto che ci tengo a sottolineare, sono frutto delle sollecitazioni e del coinvolgimento dei cittadini, un confronto che volgiamo continuare ad alimentare’. Anche sulle scuole, dal punto di vista dell’edilizia sono stati raggiunti importanti obiettivi: ‘Abbiamo affidato i lavori alla ditta, individuata da bando, che realizzerà il primo stralcio della scuola primaria in zona Villagrappa ( grazie al finanziamento che abbiamo intercettato dalla Regione); siamo intervenuti sugli edifici per il miglioramento sismico; abbiamo coinvolto volontari che hanno prestato il proprio tempo e saper fare per migliorare gli ambienti e rendere accoglienti gli spazi di condivisione- penso ad aule e orti; abbiamo continuato a sostenere attività di supporto alla vita scolastica, come il piedibus che si avvale di ben tre linee e coinvolge circa 60 bambini della Montessori, abituandoli alle buone pratiche e a vivere il paese; abbiamo promosso l’educazione ambientale e l’importanza di una buona raccolta differenziata. Perché dai nostri ragazzi dipende il futuro della nostra comunità’.

Altro tema che ha visto l’Amministrazione impegnata quotidianamente è quello dei servizi sociali. ‘Anzitutto abbiamo cercato di potenziare l’ufficio dell’assistente sociale con l’attivazione dello Sportello Sociale, un servizio attivo in Comune per orientare i cittadini sui servizi assistenziali e sanitari presenti sul territorio. Poi in seno all’Unione, dove mi occupo appunto dei servizi, abbiamo promosso l’attivazione di progetti di cittadinanza attiva, tirocini, azioni per l’inserimento lavorativo, il progetto di co-housing. Accanto a tutto questo continua il sostegno per le persone e famiglie più deboli, che negli ultimi tempi stanno aumentando le richieste di aiuto. Con il recente bando per i 12 alloggi di edilizia convenzionata realizzati da Acer speriamo anche di rispondere alle esigenze di chi fatica ad accedere ad appartamenti a prezzo di mercato.

Accanto alle risposte più immediate manteniamo il sostegno all’imprenditoria, al Cercal per la formazione e le opportunità per i giovani, e soprattutto vogliamo dare risposte sempre più immediate alle aziende che continuano a produrre nel territorio e a investire a San Mauro.

Infine ma non meno importante, la nostra azione amministrativa è stata caratterizzata dalla realizzazione di progetti di valore e di pregio per la nostra comunità: progetti che hanno l’obiettivo di valorizzare il nostro patrimonio culturale e naturale dal punto di vista turistico e dell’accoglienza. Il nostro 2015 è stato caratterizzato da questo punto di vista dal progetto culturale partecipato Parco Poesia Pascoli che vedrà la realizzazione del percorso poetico multimediale e nuove sale di fruizione a Villa Torlonia e l’ampliamento del Museo Casa Pascoli, rendendo i due luoghi pascoliani in stretta sinergia. Il 2016 sarà cruciale per concretizzare questo progetto. Che tra l’altro ha coinvolto tutte le realtà associative culturali e sociali del territorio perché ciò che più ci interessa è che nel nostro lavoro ci accompagni la nostra comunità, che vogliamo coinvolgere con la maggiore partecipazione possibile. Così come fondamentale sarà mantenere aperto e costante il dialogo con la Regione Emilia Romagna (il cui contributo è stato determinante per il nostro progetto, e che auspichiamo continui in questa direzione) e gli enti sovra comunali, nell’ottica di intercettare fondi e bandi che possono dare ossigeno ai nostri progetti.

Concludo ringraziando tutta la mia squadra, dalla giunta, i consiglieri a tutti i dipendenti comunali e volontari, che si stanno dedicando ai lavori, servizi e progetti pensati per la nostra comunità con dedizione e rispondendo alle esigenze di un mondo che cambia, con la voglia di lavorare insieme’.

Ti potrebbe interessare anche...