Cervia. La magia dei luoghi del territorio al centro della mostra al MUSA.

Cervia. La magia dei luoghi del territorio al centro della mostra al MUSA.
Saline di Cervia

CERVIA. Esposizione di circa 18 opere di pittura realizzate dagli artisti dell’associazione  Cervia Incontra l’arte. La pittura descrive il territorio  cervese  nelle sue peculiarità: dalla salina al mare alla pineta. Nato nel 1995 il gruppo culturale artistico ha svolto e svolge numerose attività.  Sono 6 gli artisti che espongono in questa mostra. Si tratta naturalmente dei pittori del gruppo che propongono pezzi tutti dedicati alla magia dei luoghi che ci circondano.

Livio Fantinelli  nato a Forlì e residente a Ravenna entra nel gruppo di artisti cervesi nel  2004.  Il maestro Santisi lo ha guidato nell’approccio e lo ha aiutato a  dare ordine al suo modo esuberante di dipingere.

Ivonne Gattelli nata a Ravenna,  risiede a Cervia già da diversi anni. Dopo la sua carriera di insegnante elementare  si è appassionata ed ha frequentato diversi corsi  di pittura. Ha partecipato a diverse rassegne artistiche. La pittrice trae ispirazione soprattutto dalla natura.

Elena Natali è nata ad Argenta ma vive a Cervia  da  tantissimi anni. Ha partecipato a varie mostre e concorsi  fra i quali anche il concorso d’arte internazionale ‘Città di Cervia 83′ in cui è stata premiata dal dott. C. Comini.

Carla Polini, cervese dalla nascita,   ha coltivato una  grande passione per la pittura  I suoi dipinti dai toni caldi ed intensi evidenziano  la  forte carica poetica dell’artista che nasce dal contatto con la natura.

Veneziano di origine  e ravennate di adozione Gianni Santisi abita a Ravenna. La sua attività artistica ha un percorso lungo e intenso che  ha influito sulla particolare atmosfera che pervade  il paesaggio e la vita della sua regione. Colori tenui e solari si alternano a testimonianza di una forte sensibilità emotiva e  sentimentale

Angelo Piraccini ha fatto propri i principi teorici dell’Impressionismo basati sulla teoria scientifica della composizione della luce, ha assorbito, negli anni di studio nelle scuole di Ravenna, la magia dei mosaici Bizantini per poi arrivare alla strutturazione di una tecnica personale che non dimentica la costruzione equilibrata delle masse di colore. Dalle sue opere traspare l’importanza che ha per lui la natura.

Periodo : dal  9 gennaio al 14 febbraio 2016

Ti potrebbe interessare anche...