San Marino. Boxe. Diego Frisoni torna con una bella esperienza dal raduno degli azzurri del pugilato dilettantistico.

San Marino. Boxe. Diego Frisoni torna con una bella esperienza dal raduno degli azzurri del pugilato dilettantistico.
boxe Frisoni con Roberto Cammarelle

SAN MARINO. E’ stata una due giorni molto positiva quella di Diego Frisoni a Santa Maria degli Angeli, la frazione di Assisi dove si trova il centro federale della Fpi (Federazione pugilistica italiana) e dove erano radunati tutti gli azzurri del pugilato dilettantistico italiano. I tecnici nazionali presenti, ovvero il Ct Raffaele Bergamasco e i coach Fabio Morettini e Maurizio Stecca, sono rimasti piacevolmente colpiti dalle qualità tecniche del 17enne sammarinese che era stato invitato per uno stage di due giorni.

‘Diego si è comportato molto bene, con serietà e dedizione – ha spiegato Armando Bellotti, tecnico della Associazione pugilato San Marino che l’ha accompagnato nella trasferta. – Questo è molto piaciuto allo staff tecnico azzurro. E ha fatto bella figura sia quando si è trattato di ‘fare i guanti’ con Domenico Valentino e i fratelli Federico e GianMario Serra lunedì pomeriggio; sia martedì mattina quando è salito sul ring per allenarsi con Vincenzo Mangiacapre e Manuel Cappai’.

Si trattava di soli allenamenti ma va ricordato chi sono i pugili con i quali Frisoni ha avuto l’onore di incrociare i guanti. Domenico Valentino è stato campione del mondo 2009 dei pesi Leggeri. I gemelli sassaresi Federico e GIanMario Serra sono gli attuali campioni italiani dei pesi Minimosca e Mosca. Vincenzo Mangiacapre è il bronzo olimpico di Londra 2012 nei Superleggeri. Manuel Cappai è stato pure lui olimpionico a Londra.

‘Un parterre di assoluto valore – conclude Bellotti – dal quale Diego ha senz’altro avuto modo di imparare. Speriamo che la positiva impressione destata in questi due giorni sia foriera di buone cose in futuro’.

Ti potrebbe interessare anche...