Faenza. Calcio a 5. Un Faventia a mezzo servizio cerca conferme a Belluno.

Faenza. Calcio a 5. Un Faventia a mezzo servizio cerca conferme a Belluno.
bottacini mister faventia calcio 5

FAENZA. Parola d’ordine vincere, o quanto meno non perdere. Sono questi i pensieri che riecheggiano in casa Faventia dopo la settimana in chiaroscuro appena trascorsa nella quale i ragazzi di mister Bottacini sono riusciti a strappare una vittoria importantissima sabato scorso nel derby casalingo con Forlì, salvo poi cadere clamorosamente ed ingiustificatamente due giorni dopo contro la Tenax in Coppa Italia.

Chiaramente non si può essere felici per la bruciante eliminazione che ha sancito il non raggiungimento del terzo obiettivo stagionale, ciononostante la partita di coppa ha messo in mostra alcuni aspetti decisamente rincuoranti considerando la situazione di emergenza circa gli assenti.

La prima frazione della partita di martedì è stato forse il miglior primo tempo disputato dal Faventia dall’inizio della stagione per occasioni create, per gioco espresso e per possesso di palla, inoltre anche sotto il profilo individuale la bella partita di Zaniboni, la prima rete di Iervasi e i 3 gol di Grelle dipingono un quadro leggermente più roseo del previsto.

Bottacini per la trasferta di domani a Belluno, potrà contare su questi tre giocatori e su Carìa, tornato dal raduno della nazionale under 21, viceversa sarà costretto a fare a meno di Maski, ancora infortunato, così come Moustadrif e di altri due giocatori importanti quali Garbin e il capitano Ghirotti, squalificati per somma di ammonizioni.

Il Belluno nel frattempo è riuscito a risalire la classifica, mettendo insieme una considerevole serie di prestazioni positive (5 vittorie in 6 partite) riuscendo inoltre ad infliggere alla capolista Castello un sonoro 7-1 che ha sancito le rinnovate ambizioni della dirigenza bellunese.

Ad un quotidiano locale infatti, il dirigentissimo della Canottieri, Giuliano Talò ha dichiarato che nel caso in cui Belluno riuscisse ad avere la meglio sui manfredi sabato la società inizierebbe seriamente a pensare ai Play-Off.

Indipendentemente dalle aspettative resta il fatto che la squadra di mister Bortolini sta effettivamente dando del filo da torcere a tutte le squadre che incontra e quindi sarà difficile aspettarsi una partita analoga a quella dell’andata, in cui il Faventia e più in particolare Garbin (autore di 5 reti) liquidarono con pochi problemi la pratica Canottieri rifilando ai veneti un sonoro 8-4.

Per il tecnico del Faventia l’importante è non distrarsi, il secondo posto va difeso e non si possono lasciare punti per strada, soprattutto perchè il Bubi Merano è lontano solo 2 lunghezze e sabato si scontrerà con la Fenice di Venezia penultima in classifica.

 

Ti potrebbe interessare anche...