Bellaria Igea Marina. Monica Guerritore e Alice Spisa incantano il gremito Teatro Astra. Sold out alla prima della stagione.

Bellaria Igea Marina. Monica Guerritore e Alice Spisa incantano il gremito Teatro Astra. Sold out alla prima della stagione.
Qualcosa rimane Monica Guerritore

BELLARIA IGEA MARINA.   Dopo il sold out di Qualcosa rimane, grande attesa al Teatro Astra per Modigliani. Modì Maudit, con Marco Bocci, Claudia Potenza e Romina Mondello. 

Bellaria Igea Marina ha inaugurato la programmazione teatrale del 2016 con uno spettacolo da tutto esaurito all’Astra: grande successo, sabato 16 gennaio, per Monica Guerritore e Alice Spisa, che con lo spettacolo Qualcosa rimane del premio Pulitzer Donald Margulies hanno conquistato il pubblico della rassegna Per aspera ad astra.

Biglietti esauriti già in prevendita, teatro pieno e applausi a scena aperta per le due attrici, che a fine serata hanno raccolto l’abbraccio del pubblico in platea. Una splendida conferma per lo spettacolo, che nei mesi scorsi ha incassato i complimenti del premio Oscar Helen Mirren e che può contare su due interpreti magnificamente affiatate: la Guerritore, mattatrice indiscussa delle scene italiane, e la talentuosa Alice Spisa, premio Ubu 2013 come miglior attrice under-30. Il loro “duello” aggiunge profondità al testo di Margulies, sfida colta e appassionata tra una scrittrice americana di successo e la sua allieva. Sullo sfondo gli anni della beat generation e la grande musica di Lou Reed, Leonard Cohen, Simon & Garfunkel e dei Creedence Clearwater Revival.

La stagione del Teatro Astra prosegue sabato 27 febbraio (ore 21,15) con un testo insieme colto e popolare, Modigliani. Modì Maudit, scritto e diretto da Angelo Longoni. La pièce racconta gli ultimi anni di vita del grande pittore livornese, impersonato da uno dei volti più amati dello spettacolo italiano, Marco Bocci (Romanzo criminaleSquadra antimafia). Bello e corteggiato, adorato da donne come Kiki de Montparnasse, Anna Achmatova e Beatrice Hastings, Modigliani scelse l’amore smisurato della giovane Jeanne Hébuterne: la loro fu una storia travolgente e maledetta. Di prim’ordine il cast, con Claudia PotenzaGiovanna Di RausoVera Dragone e Romina Mondelload affiancare Bocci in uno splendido ritratto della Parigi di inizio Novecento.

Ti potrebbe interessare anche...